AS ROMA Scarnecchia: “La Roma ha grandissime chance di passare. Il merito è di Garcia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:23
Scarnecchia
Scarnecchia

Roberto Scarnecchia, ex giocatore della Roma a cavallo tra gli anni ’70 e ’80, ha rilasciato la seguente intervista. Di seguito le sue parole:

“Mi ha sorpreso il carattere del collettivo, tante volte ci sono delle differenze anche tecniche tra squadre italiane e le altre europee, ma questo team ha trovato questo unico comun denominatore caratterialmente parlando, dato proprio dal loro allenatore. Il merito è tutto di Garcia, che ha dato carattere e mi è piaciuto l’atteggiamento al di la di tutto, al di là del pareggio di Totti, ed i giallorossi hanno ottenuto un ottimo punto in un campo difficile come Manchester. Keita? Sembra che sia la fotocopia scura di De Rossi, difende sempre la palla in maniera impeccabile, ha un compito molto difficile perchè se perde palla negli ultimi 28-30 metri è finita. Ha mostrato questa sicurezza che nemmeno noi ci aspettavamo. Ha dimostrato una personalità impressionante e ieri sera si andava a proporre per tutti i 90 minuti. Credo che sia un giocatore che può darci la qualità che anche se De Rossi si riposa un po’, non se ne sente la mancanza. Cole? A me non è dispiaciuto ieri, sta prendendo confidenza. Se vi ricordate bene quando arrivò Gervinho ha sofferto. Poi ha trovato la sua condizione e il suo passo. Cole ha bisogno di passo e di ritmo, ci darà molte soddisfazioni. Maicon? Io non sono d’accordo con tante insufficienze che hanno dato i giornali, non so che partite hanno visto i giornalisti. Onestamente mi sembra assurda la valutazione che hanno dato sul brasiliano. Quante possibilità di passare il girone? Mancano tante partite e comunque noi non abbiamo perso. La Roma ha grandissime chance dipassare. Ormai la Roma quest’anno ha una mentalità europea. Scudetto? Vedo solo Roma e Juventus, l’Inter non può perdere 4 gol dal Cagliari, il Milan sta facendo un buon lavoro ma è ancora molto lontano dalle prime due, la Fiorentina zoppica per gli infortuni e il Napoli sta vivendo un periodo molto difficile. Per cui vedo una lotta a due per lo scudetto tra Roma e Juventus”

Fonte: asromaradio.it