CESENA Foschi: “Scudetto, lotta a due tra Roma e Juve. Carbonero? Diamogli tempo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:49
Rino Foschi
Rino Foschi

Ecco le parole del direttore sportivo del Cesena, Rino Foschi, alla vigilia del match contro la Roma:

Il Cesena avrebbe meritato di più contro l’Inter?

“Sicuramente abbiamo interpretato bene la partita, siamo stati penalizzati da un’espulsione e con un uomo in meno abbiamo giocato alla pari dell’Inter, forse anche meglio. Meritavamo un pareggio, il rigore ci poteva stare e non ci poteva stare, sono quelle decisioni che l’arbitro deve prendere nell’immediato con la collaborazione del giudice di porta; anche rivedendolo alla moviola si fa fatica a capire se è rigore o meno. Se mi lamento di qualcosa non lo faccio sul rigore che poteva esserci o non esserci, ma sono contento di come è stata interpretata la gara. Sono molto amareggiato”

Bisoli ha dichiarato che il Cesena dovrà avere lo stesso atteggiamento avuto contro l’Inter anche a Roma. Voi che che spirito venite all’Olimpico?

“Veniamo a Roma con molto rispetto. Se non è la squadra migliore, sicuramente è una delle più forti del campionato. Il Cesena va a Roma giocandosi le sue carte e le sue chance, è la Roma che decide come far giocare l’avversario. Noi veniamo per fare risultato possibilmente, in qualsiasi campo noi giochiamo abbiamo questo spirito, avendo il massimo rispetto della Roma che ha una forza superiore alla nostra”

Che ne pensa del campionato finora della Roma e della sfida con la Sampdoria?

“La Roma sta ripercorrendo il campionato dell’anno scorso. La scorsa stagione ha trovato una Juventus che ha avuto un cammino impressionante e l’unica squadra che è stata vicino ai bianconeri è stata proprio la Roma. Penso che sarà sempre un campionato a due, con Roma e Juventus protagoniste: lo scudetto lo vinceranno i giallorossi o i bianconeri. Penso che la Roma abbia qualcosa in più delle altre inseguitrici”

Pensa che la Juventus rimane la favorita per il titolo?

“Dipende molto dal cammino europeo delle due squadre. La Juventus è favorita, anche se ha cambiato allenatore e si dice che non abbia più fame. Secondo me la Juventus rimane la favorita per lo scudetto alla pari della Roma. I giallorossi per come sta giocando e per quello che ha costruito, abbia le carte in regola per contendere lo scudetto alla Juve”

Sanabria è ancora un obiettivo del Cesena?

“E’ un giocatore molto interessante e giovane. Non è venuto a Cesena perchè non potevamo garantirgli di giocare con continuità, vista anche la giovane età. Noi in quel settore di campo abbiamo preso Hugo Almeida che è la nostra punta e siamo al completo. Per il mercato di gennaio Sanabria non è più un discorso che si potrà fare”

Carbonero sta diventando un mistero. Perchè non gioca?

“Non è un mistero, la Roma e noi lo conosciamo bene. E’ un sudamericano e ha bisogno del tempo necessario per conoscere il nostro campionato. Dopo il Mondiale era stato fermo due mesi perchè svincolato dal River, l’abbiamo preso con l’assistenza della Roma. Non dimentichiamoci che campioni del passato, specialmente sudamericani, sembravano oggetti misteriori per i primi 6-7 mesi, poi si sono dimostrati dei grandi giocatori. Diamo tempo a Carbonero, non è un oggetto misterioso, deve solo mettersi a posto fisicamente, e ci siamo quasi. In una realtà come Cesena diventa ancora più difficile per lui calarsi nella mentalità, ma ci crediamo molto. Se giocasse nella Roma avrebbe sicuramente meno difficoltà”

Si parla molto di tecnologia in campo. Che idea ha il Cesena?

“Siamo arrivati al massimo della tecnologia. Penso che abbiamo fatto tutto quello che si deve fare, con sei uomini che si parlano in campo. Non andiamo oltre perchè sarebbe stupido avere la moviola in campo che ferma in continuazione una partita di calcio. Non stiamo parlando di Basket o di Pallavolo, è un altro sport. Penso che la tecnologia ci sia già nel nostro calcio, si è fatto il massimo di quello che si poteva fare. Parlando di questo si fanno solo chiacchiere e si perde del tempo. Come dico io, sono stupidaggini”

Fonte: asromanews.eu