BRASILE Adriano ancora nei guai: denunciato per traffico di droga. Rischia 15 anni di reclusione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:14
Adriano
Adriano

Adriano è ancora al centro delle polemiche. E questa volta l’attaccante brasiliano rischia davvero grosso. Il calciatore, ex Roma, Inter e Parma, che sta tentando di rilanciare la sua carriera calcistica in Francia, martedì è stato accusato dai pubblici ministeri dello Stato di Rio de Janeiro e si tratta di un’accusa piuttosto grave: traffico di droga e associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. La pena prevista è di circa 15 anni di reclusione solo per la prima accusa. Per il momento ad Adriano è stato richiesto solo il ritiro del passaporto per evitare la fuga all’estero.

Adriano, come riporta l’accusa, avrebbe comprato una moto che avrebbe poi girato a un malavitoso della favela di Vila Cruzeiro permettendo che la stessa venisse usata da terze persone per il traffico di droga. “I narcotrafficanti avevano bisogno di mezzi veloci, in particolar modo moto, che destano meno sospetti”, quest le parole riportate dall’accusa. La moto, stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, nel 2007 passò di proprietà, da Adriano alla madre di un narcotrafficante, Paulo Rogerio de Souza Paz, amico del giocatore e a capo del gruppo criminale‘ Comando Rojo’.

Fonte: espn.uol.com.br