CSKA MOSCA-ROMA Tutto dal mondo giallorosso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:03
Rubrica Il Punto della Settimana
Rubrica Il Punto della Settimana

La Roma è atterrata nel gelo di Mosca domenica in serata. La temperatura non è la più indicata per svolgere attività fisica, tantomeno per giocarsi la qualificazione per gli ottavi di finale di Champions League. Ma questa è la strada che ci ha messo davanti il destino e sta ai giallorossi seguirla. Il rischio infortuni, in questo periodo dove l’infermeria è piena, è dietro l’angolo. Sono rimasti nel mite clima di Roma, invece, i due terzini destri, Maicon e Torosidis. A ripiegare sulla fascia destra sarà allora uno tra Florenzi e Nainggolan.

Sarà, quindi, una Roma diversa dal solito. Come ha ribadito ieri Garcia in conferenza stampa, l’importante sarà l’atteggiamento. Basta black-out iniziali come contro Napoli ed Atalanta. A prescindere dal modulo, la concentrazione è tutto: “Finora siamo in corsa per lo scudetto e per la Champions” – le parole del mister – “Noi arriviamo qui con molta umiltà, ma l’ambizione non cambia. Vogliamo vincere. La Roma è sempre la stessa. La cosa importante è che la squadra sia pronta sia a partire con un altro modulo, che cambiarlo a partita in corso. L’importante è l’atteggiamento”. Nel gelo e nel silenzio, perché il CSKA sta scontando una squalifica del campo, scenderà Morgan De Sanctis, che ha fatto compagnia al tecnico francese in conferenza stampa, commentando l’emergenza infortuni soprattutto in difesa: “La prima parte della stagione è stata ottima, nonostante la sfortuna ci ha assalito. Non abbiamo mai avuto a disposizione tutti per coprire tutti i ruoli. In 25 si copre meglio che in 14. E’ una difficoltà”. Il portiere abruzzese rassicura poi sulle sue condizioni: “Dopo l’infortunio ho impiegato un po’ di tempo per rimettermi a posto. Abbiamo deciso col mister qual partite giocare e quali no. Ora sono recuperato completamente”.

Anche Alessandro Florenzi, che potrebbe essere schierato come terzino destro per l’occasione, ha parlato del match e del suo impiego sulla fascia in difesa: “Gioco sempre con entusiasmo e voglia, dovunque mi dica il mister”. Poi sul match di oggi: “È una gara molto importante, alla quale arriveremo con la massima concentrazione. In casa sono molto temibili, e per nostra fortuna non avranno il sostegno del loro pubblico. Ci giochiamo la qualificazione qui. Ma sono convinto che passeremo noi”.

La squadra, che potrebbe essere sottoposta a stravolgimenti, dovrebbe partire con il consueto 4-3-3. De Sanctis tra i pali, dovrebbe essere aiutato in difesa da Holebas, Manolas e Astori, con il ballottaggio Florenzi-Nainggolan per la fascia destra. A centrocampo De Rossi, Pjanic e Keita. Davanti il buon momento di Ljajic gli dovrebbe garantire un posto da titolare nel tridente a fianco a Totti e Gervinho, che si sono riposati nell’ultima gara di campionato.

Come antipasto della partita di stasera, si è già giocata la partita di Youth League, la Champions League delle giovanili, tra i giovani del CSKA e la Primavera della Roma: un secco 2-0 per i giallorossi con annessa qualificazione agli ottavi. Tutto lascia ben presagire…

A cura di Matteo Isidori