Home AS Roma News - Ultime notizie Roma Calcio ROMA-SASSUOLO Garcia: “Abbiamo un’anima e oggi l’abbiamo dimostrato”

ROMA-SASSUOLO Garcia: “Abbiamo un’anima e oggi l’abbiamo dimostrato”

Garcia in conferenza
Garcia in conferenza

Queste le parole di Rudi Garcia nel post partita di Roma-Sassuolo:

Grande carattere della squadra

“Questa squadra ha un’anima, se ce ne fosse stato bisogno di dimostrarlo oggi l’abbiamo avuta. Con l’uomo in meno siamo riusciti a rimontare due gol, eccezionale. Il Sassuolo ha dimostrato di essere una squadra con qualità”.

Lei si è preso un po’ di rischi tirando fuori 4 big dall’11 titolare…

“Mi sembra che ho una rosa e che una stagione non si può fare in 11. Nessun rimpianto, sono contento di quelli che hanno giocato. Questa sera bisogna parlare solo della partita e del fatto che anche in 10 abbiamo avuto oltre il 70% di possesso palla e che questo non è stato sterile. Abbiamo trovato lo specchio troppo poco però, a mio avviso. Alla fine è un buon punto che conterà a fine campionato”.

Ljajic ha avuto un’evoluzione straordinaria nelle ultime giornate. Meno bene Iturbe e Destro: è preoccupato?

“Per niente. Manuel lotta in campo e mi è piaciuto stasera, ha trovato un’esplosività e ha fatto in modo di tirare sempre da fuori. Mi è piaciuto. Nel caso di Mattia mi sembrava che potesse cambiare il movimento a volte, tagliando sul primo palo in occasione di qualche cross”.

Gli episodi si compensano? Avrebbe dato il rigore?

“No i punti che si perdono non si compensano, mai. Quando sono persi sono persi, perché sono del passato. Per quanto riguarda il mani in area bisogna avere uniformità. Noi abbiamo preso un rigore in questa stagione per una mano davanti alla faccia. Quando c’è un tocco di mano o si fischia o non si fischia, ma bisogna trovare una decisione univoca da applicare per facilitare l’arbitro”.

Si è arrabbiato con De Sanctis e De Rossi?

“Penso che Morgan volesse festeggiare il suo rinnovo, ovviamente. Quando siamo sotto 2 gol con l’attacco così rapido è difficile giocare senza subire reti e di fare in modo di non essere esposti a un contropiede. De Sanctis ha fatto una parata importante nel secondo tempo nell’unico tiro della ripresa del Sassuolo. E’ stato bravo e glielo ho detto, perché sa sempre rimanere concentrato. Anche in 10 non abbiamo subito nulla”.

Agüero si è infortunato in maniera pesante, sembrano interessati i legamenti. Il suo infortunio e dunque la sua assenza sposterà gli equilibri?

“Già, peccato perché un grande giocatore così se si è infortunato così gravemente è un male per il calcio. Mi dispiace tanto per lui, avrei preferito vederlo all’Olimpico mercoledì. E’ anche per questo motivo che noi allenatori facciamo turn over, altrimenti se si gioca ogni 3 giorni si è esposti a questi rischi”.

Fonte: Sky Sport

Un pareggio dallo 0-2. Come si può approcciare così ad una gara?

“Il Sassuolo è la squadra forse più in forma del campionato. Abbiamo preso il primo gol con un errore di Morgan, loro hanno un attacco molto forte. Nel secondo tempo abbiamo avuto un’anima grande. Avere 77 possesso palla e più di 20 tiri in 10 per mezz’ora: un atteggiamento eccezionale”.

Ha pensato alla Champions?

“Non possiamo giocare sempre con gli stessi giocatori, c’è il rischio a farli giocare sempre: ho saputo da poco dell’infortunio di Aguero, un peccato per il calcio. Forse si è fatto male anche perché gioca tanto!.

Rimpiange di aver detto quelle parole in conferenza prima della partita?

“Dovevamo essere al 100%, sulla motivazione non c’è niente da dire, dovevamo raggiungere la Juve. I due gol hanno rallentato il rendimento della squadra, poi 30 minuti in 10, dobbiamo sottolineare l’atteggiamento della Roma”.

Fonte: Mediaset Premium

Cosa è successo in quei 3 minuti maledetti?

“Sul primo gol De Sanctis voleva festeggiare il rinnovo, può succedere. Riguardo al secondo, sapevamo che in attacco sono forti, Zaza è molto pericoloso che sa prendere la profondità. Ma in 10, sotto 2 gol abbiamo saputo prendere un punto, un punto importante. Questa squadra è fantastica, ha un’anima grande e l’ha dimostrato in campo. Le statistiche sono eccezionali per una squadra che ha giocato per 30 minuti in 10”.

Mercoledi c’è il Manchester, si è infortunato Agüero, una bella notizia?

“No, sono dispiaciuto, è una brutta notizia. I grandi giocatori preferisco vederli in campo. Sono dispiaciuto, se è vera questa notizia, di non vedere Agüero all’Olimpico. E’ un giocatore fantastico. Sono sempre dispiaciuto quando accade questa cosa ad un giocatore”.

Su De Rossi abbiamo sentito tante critiche quando è stato espulso, però ha fatto 2 falli su errori non suoi, per cercare di fermare delle ripartenze, è d’accordo?

“Si, sappiamo che il Sassuolo è una squadra pericolosa in contropiede, sul 2-0 ho detto all’intervallo ai ragazzi “ giochiamo senza rete”, perché non è più possibile prendere un terzo gol, siamo esposti. A parte l’episodio dell’espulsione abbiamo gestito bene il campo, abbiamo dominato tutto il secondo tempo e siamo stati veramente bravi tornare sull’1-2 e a pareggiare negli ultimi minuti. E’ veramente un punto pesante, quasi una vittoria per noi, rimaniamo a 3 punti dalla Juve”.

Fonte: Rai Sport

Asromalive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!