YOUTH LEAGUE Le possibili rivali della Roma Primavera negli ottavi di finale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:03
Roma Primavera-Bayern festeggiamenti (foto asroma)
Roma Primavera-Bayern festeggiamenti (foto asroma)

Mercoledì la Youth League ha ultimato la fase del torneo a gironi. Questi i verdetti: Atletico Madrid, Real Madrid, Benfica, Arsenal, Manchester City, Ajax, Chelsea e Shakhtar Donetsk sono le squadre che si sono qualificate agli ottavi di finale come prime classificate dei rispettivi gironi e hanno guadagnato il diritto di giocare in casa gli ottavi di finale, che si disputeranno, in gara unica, nella settimana dal 17-18 al 24-25 febbraio 2015, affrontando una delle squadre seconde classificate nei gironi, con il vincolo che squadre dello stesso paese o dello stesso girone non possono essere abbinate tra loro. Ecco la lista delle “seconde”: Olympiacos, Liverpool, Zenit, Anderlecht, Roma, Barcellona, Schalke 04 e Porto. Gli accoppiamenti degli ottavi di finale saranno decisi per sorteggio il 15 dicembre a Nyon, sede Uefa, in contemporanea con il sorteggio degli ottavi di Champions League e dei sedicesimi di Europe League, in cui sarà impegnata la prima squadra di Rudi Garcia.

ROMA, L’UNICA ITALIANA – A rappresentare l’Italia ci sarà solo la Roma, dunque, che ha terminato il girone E al secondo posto dietro il Manchester City, grazie ai 9 punti conquistati nelle 6 gare disputate: 3 vittorie contro Cska (sia all’andata 3-1 a Rieti, che al ritorno 2-0 a Mosca) e Bayern sul campo di Trigoria (1-0) ele sconfitte: 1-2 contro il City, il clamoroso 2-3 a Monaco e l’ultima goleada incassata a Trigoria contro lo squadrone di Patrick Vieira, nell’ultima giornata (0-4). La Juventus, l’altra italiana impegnata nella “Champions League giovanile”, non è stata ammessa al turno successivo, avendo chiuso come terza il girone A con soli 5 punti, alle spalle di Atletico Madrid (15) e Olympiacos (13).

LE POSSIBILI RIVALI – Vedendo le possibili rivali, per la Roma di Alberto De Rossi si prospetta un ottavo di finale durissimo: escluso il City che ha già incontrato nella fase a gironi, sono molte le insidie rappresentate dal sorteggio di Nyon. Dal Benfica finalista della scorsa edizione allo Shakhtar Donetsk che ha dominato il girone H, grazie anche alla sua difesa impenetrabile capace di subire solo 3 gol in 6 gare (miglior difesa della competizione). Senza dimenticare le varie Atletico Madrid, Real MadridArsenal, Ajax e Chelsea, tutte rose costruite per vincere, con spiccate qualità tecniche e ottime organizzazioni di gioco, da cui una società giovane come quella giallorossa può solo trarre spunto in ottica futura. Proprio l’ultima citata, il Chelsea, rappresenta un nemico da evitare in primis. I baby blues possono vantare, infatti, numeri che mettono paura solo a vederli: 24 reti in 6 gare, di cui 7 portano il nome di Dominic Solanke, attaccante classe ’97 e miglior marcatore della Youth League, e 3 soli gol incassati, miglior attacco e miglior difesa del torneo. La Roma ha già fatto una bella figura fin qui, andando oltre alle più rosee aspettative. Sognare quindi non costa nulla, incrociando le dita e sperando che la dea bendata sia benevola nei confronti dei colori giallorossi…

Leonardo Esposito (Twitter @Lnrd_Spst)