Home AS Roma News - Ultime notizie Roma Calcio SAMPDORIA Mihajlovic: “Dovremo lavorare di squadra, perché la Juve ha giocatori sempre...

SAMPDORIA Mihajlovic: “Dovremo lavorare di squadra, perché la Juve ha giocatori sempre pronti a farti male”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00
Mihajlovic
Mihajlovic

L’allenatore della Sampdoria, Sinisa Mihajlovic, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della Juventus:

“Il calcio è bello perché può regalare qualche sorpresa, domani andiamo a giocare in casa della squadra più forte, ma non è detto che vincano sempre i più forti: organizzazione e carattere a volte possono fare la differenza. In campo non serviranno solo undici giocatori, ma undici guerrieri, potremo anche perdere ma non partiamo battuti  ieri ho visto un bel film in tv, “Il buono, il brutto e il cattivo” di Sergio Leone, e mi è rimasta impressa la scena nella quale il brutto dice al sergente che lo stava picchiando: “Mi piacciono quelli grandi e grossi come te, che quando cadono fanno tanto rumore”. Ecco, io domani spero di sentire tanto rumore”.

“Dovremo lavorare di squadra, perché la Juve ha giocatori sempre pronti a farti male e essere compatti è fondamentale“. Un anno fa allo Juventus Stadium arrivò una sconfitta, ma anche i complimenti di Conte. “Ma ogni partita fa storia a se, noi da quella gara siamo cresciuti molto e oggi siamo quarti meritatamente, sono convinto che domani faremo una grande partita“. Per quanto riguarda la formazione. “Ho qualche dubbio ed è giusto che ci sia, non mi piace andare a letto troppo sereno – scherza Sinisa – ma li risolveremo prima della partita. Gabbiadini un dubbio? Tutti possono esserlo, tutti sono utili e nessuno è indispensabile. Romero o Viviano? Sono tutti e due due titolari, ma ora gioca Sergio“.

Sull’interessamento della Juventus in estate per il dopo Conte? “Nel calcio abbiamo spesso contatti, possibilità, ci sono quelli ai quali piace rivelare tutto e chi invece preferisce essere più riservato come me. Per me anche solo essere preso in considerazione da queste grandi squadre è un privilegio, sono contento però di essere rimasto alla Sampdoria per continuare questo progetto, per la mia crescita e quella dei miei ragazzi, spero che la stima della Juve cresca domani vedendo come gioca la Sampdoria“. A chiudere la conferenza una battuta su come domani dovrà essere la Sampdoria per battere la Juventus. “Più buona, più brutta o più cattiva? Buona prima e dopo la partita, brutta e cattiva in campo… ma noi dovremo essere il sergente“.

Asromalive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!