AS ROMA De Sanctis all’evento Lotto: “Siamo artefici del nostro destino. Nuovo portiere? Farà i conti con me” (FOTO-AUDIO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:10
De Sanctis a Mondoscarpe
De Sanctis a Scarpamondo

Oggi pomeriggio Morgan De Sanctis è stato ospite dello store Scarpamondo a via di Torre Spaccata per un evento dello sponsor Lotto.


Ore 18.35 – De Sanctis è arrivato da pochissimo allo store di Torre Spaccata.

Ore 19.00 –  Ecco le dichiarazioni rilasciate dal portiere della Roma raccolte in esclusiva:

“Ultimamente stiamo facendo prestazioni buone e diverse, non è un discorso tattico, ci impegniamo di più, abbiamo trovato una strada che ci ha portato due ottimi risultati, cercheremo di ottenere ancora risultati positivi, sia se dovremo fare gare arrembanti o meno”.

Chi temi di più tra Lazio e Napoli?

“Siamo solo artefici del nostro destino, ci concentriamo sul Milan e giocare bene, non partiamo pensando che il Milan non ha delle qualità, non sarà così però dobbiamo portare a casa il risultato a tutti costi”.

Totti dice di restare tutti uniti. Come sta vivendo il momento?

“Francesco è consapevole che il secondo posto è importantissimo per noi, per la società e per i tifosi. Ci aspettavamo tutti qualcosa di più dalla stagione, ma arrivare secondi è un traguardo importante anche per programmare meglio il futuro. Alla nostra età è evidente che ogni giorno ci confrontiamo col dover mantenere un livello altissimo di prestazione, ma non può durare per sempre. Un giocatore deve saper gestirsi e fare ciò che ti è consentito. Per Francesco sarà complicato scegliere quando smettere, ha rappresentato qualcosa di fantastico per Roma e per il calcio. Farà la scelta migliore per tutti, rappresenta la Roma oggi e in futuro, il contratto scade nel 2016 e ci sarà tutto il tempo per fare dei discorsi con la società”

Si parla di tanti portieri per la Roma. Farai il secondo l’anno prossimo?

“Vivo da 24 mesi questa situazione, per me conta il campo e le prestazioni, magari qualcuno dovrebbe guardarle di più. Per il futuro c’è tempo, sono concentrato sulle 4 partite e sulla Roma. Ho un contratto, ma chiunque sarà nella Roma per la porta se la dovrà vedere con me”.

Il calendario vi avvantaggia sulla Lazio?

“No, per ora il vantaggio è un punto che abbiamo in più. Pensiamo al Milan, poi di partita in partita andiamo avanti. La Lazio ha partite impegnative, ma neanche le nostre saranno così semplici”.

 

Fonte: AsRomaLive.it