AS ROMA Giallorossi in ritiro: da metà settimana tutti a Trigoria. Garcia: “Sconfitta inaccettabile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:35
Trigoria - Centro Sportivo Fulvio Bernardini
Trigoria – Centro Sportivo Fulvio Bernardini

Il confronto domenicale, iniziato di buon’ora, fra allenatore e calciatori è culminato con la sofferta scelta di iniziare un ritiro punitivo a Trigoria. Da metà settimana, però: una scelta strategica poco chiara ma sempre più accreditata come soluzione ufficiale. Si attendono aggiornamenti.

Fonte: Sky Sport 

All’indomani della sconfitta esterna contro il Milan, Rudi Garcia ha radunato la squadra a Trigoria per concentrarsi immediatamente sulla sfida che vedrà i giallorossi affrontare l’Udinese domenica 17 maggio. I calciatori impegnati ieri a San Siro hanno effettuato un lavoro di scarico, mentre il resto del gruppo è stato impegnato in un riscaldamento e in una serie di esercitazioni dedicate la possesso palla, prima di concludere la seduta con una partita a campo ridotto. Fisioterapia per Gervinho. L’appuntamento con la squadra è fissato a martedì, alle 10:30, quando riprenderà la preparazione in vista della sfida contro gli uomini di Stramaccioni.

Fonte: asroma.it

Prestazioni come quella che ha portato alla sconfitta in casa del Milan sono «inaccettabili», e adesso è il momento di darsi tutti una mossa perchè «è suonata la campanella dell’ultimo giro». Rudi Garcia ha riservato alla sua Roma una sveglia di quelle che non si dimenticano in fretta, e non solo per l’orario inconsueto (alle 8, con la squadra rientrata a Trigoria quasi alle 3 del mattino) imposto per la ripresa degli allenamenti. Il tecnico francese ha preso la parola nello spogliatoio e per circa un quarto d’ora ha parlato a Totti e compagni usando toni molto duri: «È inaccettabile rilassarsi perchè sono state vinte due partite. Dovete capire l’importanza dell’obiettivo da raggiungere in queste ultime tre partite». Ovvero la partecipazione alla Champions League, definita «imprescindibile» dal ds Sabatini. I giocatori, alcuni dei quali hanno dormito direttamente nel centro sportivo al rientro dall’impegno di San Siro, hanno ascoltato in silenzio il monologo di Garcia, mentre la società non era presente con nessun dirigente durante la reprimenda dell’allenatore.

Fonte: Ansa