CORRIERE DELLA SERA Dzeko “liberato”. Per Doumbia spunta in Genoa

Doumbia
Doumbia

(L. Valdiserri) Da Valencia sono arrivate buone notizie: il ritorno alla vittoria (3-1), al gol e alle occasioni create, a un Gervinho degno della prima stagione a Roma e non della seconda (l’ivoriano è stato eletto miglior giocatore della partita). Il viaggio spagnolo è servito anche per limare gli ultimi dettagli per il prestito di Sanabria allo Sporting Gijon. Il giovane paraguaiano sarà ceduto in prestito e libererà lo slot da extracomunitario per Edin Dzeko. Le firme arriveranno oggi, così il bosniaco potrà firmare e allenarsi con i compagni. Dzeko è arrivato in prestito con obbligo di riscatto e questa formula ha permesso alla Roma di prestare e non vendere definitivamente Sanabria.

Sabatini continua anche a cercare una soluzione a breve per Doumbia: il Cska Mosca lo vuole in prestito entro domani per iscriverlo alla lista Uefa per il preliminare di Champions, il West Brom conferma l’interesse, spunta a sorpresa il Genoa. Il presidente Preziosi ha detto a Sky che gli piacerebbe portare a Marassi qualche «esubero» tra gli attaccanti della Roma: Destro, però, è promesso al Bologna; Ljajic è di «formazione italiana» e serve in rosa; Iturbe è stato la scommessa di Sabatini. Il grande colpo potrebbe essere proprio Doumbia in prestito. Detto altrove dell’incontro Sabatini-Galliani per chiudere l’affare-Romagnoli sono da segnalare la parole del presidente del Lione, Aulas, all’Equipe: «Stiamo trattando per Yanga-Mbiwa, speriamo di chiudere presto. Ci costerà qualcosa in più di 9 milioni». Soldi che servono a Sabatini per Digne (che però verrà in prestito) e per rifare la difesa con due centrali: piacciono Tonelli e Juan Jesus.