ROMA EST LIVE Rudiger e Iago Falque “commessi speciali”. Lo spagnolo: “Brutta sconfitta col Barcellona, con l’Atalanta serve una risposta forte”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:43
ritiro roma iago falque
ritiro roma iago falque

Commessi d’eccezione oggi al Roma Store del centro commerciale “Roma Est”. Ci saranno infatti Antonio Ruediger e Iago Falque, attesi da un centinaio di tifosi fuori dal punto vendita, che firmeranno e “venderanno” materiale ufficiale della squadra giallorossa all’interno dello store.

Ore 18:15 Sono arrivati Ruediger e Iago Falque.  Queste le parole dello spagnolo:

Baldissoni si è scusato dopo la sconfitta diBarcellona, definita imbarazzante. Che messaggio manda la squadra ai tifosi giallorossi in vista della gara contro l’Atalanta?

“Le stesse cose che ha detto Mauro (Baldissoni ndr.). Siamo molto dispiaciuti per la partita di martedì. Penso sia stata una sconfitta dura, ma dobbiamo essere positivi sulla qualificazione perché penso che abbiamo tante chance. Questo è molto importante come lo è dare una risposta forte contro l’Atalanta: si deve vedere subito dal primo minuto che quella è stata una sconfitta casuale e dobbiamo dimostrare quello che siamo ovvero una squadra molto forte. Abbiamo davanti i nostri tifosi e dobbiamo fare bene domenica”.

C’è un po’ di paura che possa ripetersi quello che è successo l’anno scorso dopo il 7-1 contro il Bayern Monaco. Ti senti di tranquillizzare i tifosi sul fatto che non ci sarà contraccolpo psicologico dopo questa bruttissima sconfitta con il Barcellona?

“E’ una sconfitta molto dura, ma noi siamo professionisti e dobbiamo dimenticarla subito correggendo gli errori che abbiamo fatto, imparando da questi. Penso che la sconfitta contro il Bayern sia diversa: sono entrambe sconfitte pesanti, è vero, ma siamo una squadra forte e lo abbiamo dimostrato anche contro altre squadre. La qualificazione è nelle nostre mani e questo è l’unica cosa positiva di quello che è successo martedì”.

Secondo te sono stati fatti errori anche da parte dell’allenatore?

“No la partita è stata preparata come tutte, molto bene. Magari noi in campo non abbiamo saputo gestire bene certe situazioni. Dovevamo sapere che il Barcellona è una squadra molto forte che ha fatto quattro gol al Real Madrid. E’ una squadra molto complicata, ma noi siamo la Roma è potevamo fare meglio”.

Cosa vi ha insegnato una sconfitta del genere anche per il cammino in Europa?

“Contro le squadre più forti d’Europa devi essere più concentrato, più aggressivo ed è quello che ci è mancato martedì”.

Quanto ha influito il pareggio tra Bate Borisov e Bayer Leverkusen e il fatto di sapere il risultato prima della partita?

“Siamo professionisti, ma è chiaro che un po’ nelle testa influisce questo perché alla fine sapevamo che avevamo l’ultima chance a disposizione e dipendevamo solo da noi. Questo magari ci ha rilassato un po’, ma non dobbiamo prenderlo come un alibi perché dobbiamo fare molto meglio di quello che abbiamo fatto, lo sappiamo e domenica saremo la nostra risposta”.

Hai paura di una possibile contestazione? La capiresti?

“No, noi non abbiamo paura. I tifosi possono dimostrare quello che pensano con fischi, con applausi… Noi siamo siamo professionisti e dobbiamo accettarli. Spero che al termine della gara contro l’Atalanta ci siano molti applausi e magari poter essere primi in classifica. Come detto ci sono delle cose che dobbiamo migliorare, ma stiamo in alto in campionato e la qualificazione in Champions Leaguedipende da noi”.

Si vince il campionato con tutti questi gol subiti?

“Se facciamo più gol di quelli che subiamo, come abbiamo fatto in molte gare, penso di si”.

Ore 18:30 I due calciatori della Roma hanno disputato una partita di calciobalilla insieme ai vincitori di un concorso; a trionfare è stato il team Ruediger.