NAPOLI-ROMA Leardi: “Andrò alla partita. È nata un’amicizia con Venditti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:20
Antonella Leardi
Antonella Leardi

Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito ha rilasciato alcune dichiarazioni a pochi giorni dalla sfida Napoli-Roma. Queste le sue parole:

“Auguro una buona partita, spero che Napoli-Roma sia una bella festa e credo che le due tifoserie siano tra le migliori d’Italia. Sono stato allo stadio per Napoli-Inter e mi sono emozionata. Perché non arrivano messaggi dalla Roma? Non lo so, non voglio essere invitata da nessuno, andrò a vedere la partita a Napoli. Non ho mai offeso nessuno ma di offese ne ho ricevute tante…”

(Radio Kiss Kiss)

«Con Venditti abbiamo stretto un patto di amicizia eterna». Così Antonella Leardi, la mamma di Ciro Esposito, racconta l’incontro avuto ieri sera al Palapartenope di Napoli con Antonello Venditti in occasione del concerto del cantautore romano a Napoli. Leardi e suo marito Giovanni hanno avuto un lungo incontro con Venditti prima dell’inizio del concerto. «Lui – racconta oggi la donna a margine di un incontro a Poggioreale con i detenuti assieme al sindaco De Magistris – mi ha confessato che in giro c’è tanta disinformazione su Ciro, che a Roma non si è compreso fino in fondo quello che è successo in quel pomeriggio a Tor di Quinto. Abbiamo parlato di Ciro, della sua storia e anche dell’associazione e di quello che facciamo a Napoli». Venditti in particolare si è interessato alle attività che l’associazione svolge nelle scuole dei quartieri difficili di Napoli, negli ospedali e anche nelle carceri: Leardi prima di oggi era stata già a parlare con i ragazzi di Nisida. «Gli abbiamo raccontato del lavoro che facciamo per spazzare via la cultura dell’odio non solo nello sport – spiega la mamma di Ciro – e di come le istituzioni sono sempre al nostro fianco in quel lavoro». Venditti ha poi donato alla signora Leardi il suo celebre cappello con una dedica per «un’amicizia eterna» e ha ricevuto in dono una copia del libro «Ciro vive».

«Venditti – ha detto la mamma di Ciro – è molto amato a Roma e può essere la chiave per far capire nella Capitale come stanno le cose». Sul palco il cantautore romano ha poi preso il microfono durante il concerto raccontando l’incontro: «Oggi è nata una bella amicizia – ha detto ai fan del Palapartenope – tra me e Antonella e Gianni, i genitori di Ciro Esposito. Purtroppo la cattiva informazione voleva renderci nemici, invece di mostrare gli aspetti veri, seppur brutali di un gesto da condannare e che ci mostra quanto la vita umana sia appesa alla casualità. Io amo Napoli e Napoli ama le persone che la amano. Ma quanti pregiudizi hanno dovuto superare Antonella e suo marito. Dedico queste canzoni a quelli che sono rimasti, non lasciamo che l’odio ci freghi, parliamo».

Fonte: ansa