IL MESSAGGERO L’orario ideale per il record dell’Olimpico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:21
Curva Sud
Curva Sud

(M. Ferretti) – Ridotta a palcoscenico per seconde linee e pensionandi in cerca di residua gloria, la Coppa Italia continua a non farsi volere bene da società e tifosi. I club considerano l’impegno alla stregua di una seccatura tra un turno e l’altro di campionato; e, per dirne una, la sfida odierna all’Olimpico per la gente ha un appeal pari allo zero. E se si voleva rendere l’avvenimento ancor più lontano dalle emozioni dei tifosi, non c’era dimeglio da fare che programmarlo alle ore 14.30. Un orario, in un giorno feriale, impossibile, inopportuno per chi non campa di rendita. E così è reale la possibilità che oggi all’Olimpico si stabilisca il nuovo record di spettatori. Negativo, però. Secondo previsioni si sfioreranno le 5 mila presenze, 1500 spezzini compresi. L’orario non l’ha stabilito la Roma: il club l’ha subito dalla Lega di SerieA che,per questioni televisive (i diritti sono della Rai),ha battezzato il derby di Torino come partita principale e l’ha piazzato in prima serata su Rai Uno.E ha scelto le 19 per la gara tra Napoli e Verona. «L’Olimpico è sempre più vuoto e non capisco l’orario delle14,30. Per me non ha senso.Perché non permettere ai tifosi di venire? Già c’è un problema con la tifoseria perché mettere ancor più in difficoltà la gente?», la domanda di Rudi Garcia. Chiedendolo ai suoi dirigenti troverà la risposta. Forse.