LEGGO A gennaio c’è Ibarbo. Caccia a Kolasinac

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:24
Lazio-Roma Ibarbo
Lazio-Roma Ibarbo

(F. Balzani) – L’ultima (o penultima) di Iturbe finisce tra i fischi. Difficile immaginare il contrario visto il rendimento ai limiti del grottesco dell’ultimo anno e mezzo dell’acquisto più costoso della Roma americana. Da gennaio, infatti, l’argentino sarà un giocatore del Watford. Il club inglese di Pozzo – che rispedirà a Roma Ibarbo senza possibilità di un altro prestito visto che è stato già tesserato con 2 club – ha offerto 1,5 milioni per il prestito con riscatto (da discutere ancora se diritto o obbligo) fissato a 15 più eventuali bonus. La trattativa iniziata due settimane fa ha preso un’impennata negli ultimi giorni trovando il gradimento del giocatore.

La partita di ieri però ha mostrato ancora una volta tutti i limiti di una rosa dalla coperta corta e bucata in alcuni ruoli chiave: in difesa dove mancano un centrale difensivo e due terzini, a centrocampo e in attacco. Per questo la Roma dovrà tornare pesantemente sul mercato in entrata anche se Baldissoni ieri ha smorzato i sogni dei tifosi: «La Roma sa di avere una squadra forte e competitiva. Interverremo solo se capiterà l’occasione di modificare qualche cosa, ma senza fare investimenti particolari. La squadra ha la fiducia della società e sa che potrà raggiungere gli obiettivi prefissati». Le stesse parole usate da Sabatini dopo il derby salvo poi cambiare idea dopo la sconfitta con l’Atalanta. Nonostante le dichiarazioni di facciata la Roma sembra vicina a Kolasinac, terzino sinistro bosniaco dello Schalke 04. Prezzo? Prestito a 1 milione con riscatto a 8. Il resto del mercato resta in stand-by, in attesa di capire se Garcia sarà ancora l’allenatore della Roma a gennaio. E in attesa restano pure Keita e Cole, entrambi potrebbero rescindere per trovare soldi e gloria in America.

In vista della gara di domenica col Genoa, infine, arrivano brutte notizie da Gervinho che anche ieri ha avvertito dolore alla coscia e dovrebbe quindi essere risparmiato. Affaticamenti muscolari anche per Castan, Palmieri, Maicon e Dzeko che però non sembrano in dubbio.