VOI SIETE LEGGENDA L’Olimpico sorride: “Grazie campioni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:58
voi siete leggenda foto di gruppo (Foto As Roma)
voi siete leggenda foto di gruppo (Foto As Roma)

Le squadre devono ancora fare il loro ingresso, ma il cuore del tifo romanista è già quasi colmo, di striscioni (anche se qualcuno è stato fatto togliere dalle forze dell’ordine), e bandiere, e i due figli del capitano, insieme ai cugini e ad altri ragazzini, sono in campo a divertirsi più di tutti.
Lo fanno loro, lo fanno i 15 mila sugli spalti (tra cui Rosella Sensi, l’ex presidente), e lo fanno tutti i giocatori di ieri e di oggi che Vincent Candela ha radunato con la sua onlus per una serata a scopo benefico. «Voi siete leggenda», il nome dell’iniziativa, con tante vecchie glorie in prima fila: da Pruzzo a Nela e Conti, passando per Aldair, Delvecchio, Tommasi, Annoni, Perrotta, Zeman (col suo amico Venditti, per il boemo qualche fischio), Di Biagio (mano nella mano col figlio), Boniek, Giannini, Prohaska e chi più ne ha più ne metta. Sfilano i giocatori e le ex glorie giallorosse, circondati dai bambini delle scuole calcio: De Rossi è acclamatissimo, De Sanctis meno, ma lui sorride, come niente fosse. Gli applausi, come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, toccano poi a Florenzi e Nainggolan, mentre a Totti è riservata una lunghissima manifestazione d’amore.
La partita, anzi l’esibizione (finita 3-2 per la squadra di Candela), visto che mancano gli arbitri, si gioca (Conti subito out per noie muscolari) e compaiono: «Siamo ancora qua», «Bentornati campioni», «Glorie di un passato mai dimenticato, amore che il tempo non ha cancellato» e «Anche il fuoco vincerei per rivedere te». I giocatori fotografano e immortalano tutto. E la sintesi della serata è tutta in un tweet di Nainggolan, che pubblica un video della curva e scrive: «Ci manca troppo».

Fonte: Gazzetta dello Sport