IL MESSAGGERO Roma, ora l’attacco è corto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:31
Dzeko
Dzeko

Prima Soleri, poi Sadiq, quindi anche Tumminello. Centravanti di belle speranze, centravanti della Primavera che, nell’anno in cui la Roma avrebbe dovuto lottare per lo scudetto, hanno provato la sensazione dell’esordio in prima squadra. Strano, no? Forse là davanti s’è creato un buco o forse quel buco era colmabile in tempi non sospetti,magari prendendo un qualsiasi vice Dzeko unpo’ più stagionato. Per non parlare della partenza di Iturbe, “salvato” da Sabatini con la cessione (in prestito) al Bournemouth: Manuel è andato ma ora, visto l’infortunio di Salah (che non ha lesioni ma resta in dubbio per il Milan), Garcia rischia di non avere a disposizione un parco attaccanti degno.