ROMA-VERONA Spalletti: “Abbiamo provato a fare la gara, ma abbiamo sprecato troppo” (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:37
Spalletti
Spalletti

La Roma delude nonostante l’avvicendamento in panchina tra Garcia e Spalletti. 1-1 in casa col Verona ultimo in classifica. Di seguito le parole di Luciano Spalletti:

Alla vigilia c’era un’attesa diversa
“Non abbiamo fatto una grandissima gara, la squadra però ci ha provato. Ci sono state opportunità che non abbiamo sfruttato, è sicuramente un risultato difficile da accettare ma ci sono delle cose da salvare, ho visto grande impegno, la squadra dispiaciuta alla fine che ha tentato di fare quello che ci eravamo detti e quindi bisogna lavorare”.

C’è un problema Dzeko?
“Quando si gioca in dei club così importanti quando si hanno momenti di difficoltà vengono evidenziati. Anche su Dzeko abbiamo fatto una spesa importante, abbiamo la possibilità di riuscire ad aiutarlo però quando ci sono questi momenti qui viene evidenziato il suo momento negativo”.

Rimane il problema difensivo nonostante i cambiamenti della difesa prima a 4 poi a 3
“Si oggi abbiamo subito 3-4 ripartenze che erano le cose che non volevo che succedessero: Mire è stato bravo a mantenere la posizione ma nonostante questo si è marcato troppo alle spalle senza andare in anticipo preventivo. Dobbiamo lavorare abbastanza, per quanto riguarda i cambiamenti è chiaro che una squadra come la Roma deve essere pronta a usare anche un atteggiamento diverso perché può aiutarci”.

E’ preoccupato più per la parte tecnica o fisica?
“Se noi riusciamo a far valere quella che è la differenza tecnica la forma fisica viene meno evidenziata perché gestiamo meglio la palla mettendo nella partita quella qualità differente, invece se poi nella gestione facciamo troppi errori mettendo sempre la palla in discussione diventa più difficile perché vengono evidenziati i difetti e le lacune che abbiamo in questo momento”.

Castan? Manca di fiducia?
“Pensavo che oggi fosse la partita per andare a ritrovarlo. Lui deve ritrovare fiducia e la si ritrova solo giocando e stando dentro le situazioni vere. Quando poi siamo passati in vantaggio pensavo che si subissero meno contropiedi, invece poi è successo questo ribaltamento ed è venuto fuori il rigore in spazio aperto. Pensavo mi servisse per riuscire ad impostare meglio il gioco, per gestire meglio la palla e correre di meno”.

Il problema di questa Roma è la fase di impostazione a centrocampo
“Secondo me con Mire (Pjanic, ndr) in quel ruolo li questa si può migliorare. Lo dobbiamo fare meglio perché abbiamo spesso alzato il lancio, abbiamo azzardato poco il fraseggio sullo stretto, dobbiamo migliorare anche in quel reparto lì”.

Fonte: Mediaset Premium

———–

“La squadra ha reagito dal punto di visto nervoso ma ha fatto confusione dal punto di vista dell’equilibrio, abbiamo preso contropiedi evitabili, Pjanic e De Rossi hanno giocato dove ho detto io. La squadra è andata dietro l’impeto della reazione ma ha ragionato perso e perso tanti palloni perché voleva ribaltare freneticamente l’azione, se li avessimo persi cercando di giocare era un altro discorso.

Esperimenti?
“Sia Nainggolan che Pjanic hanno mantenuto le posizioni che ho detto loro, si sono un po’ annullati a vicenda, Nainggolan ha fatto bene quel ruolo lì, è stato bravo a inserirsi e soprattutto salta sempre addosso all’avversario”.

Gervinho?
“Ce ne vorrebbero due… Dal mio punto di vista non è sul mercato, io dico che un giocatore può essere ceduto, ma ci sono anche giocatori che mi dicono che vogliono essere ceduti”.

Cosa ha provato oggi all’Olimpico?
“La stessa sensazione di quanto ho accettato, so cosa ti dà questo ambiente e questa città, è stata una scelta facile”.

Quando tornerà la sua Roma?
“Noi le cose le abbiamo provate a fare, i giocatori si sono buttati dietro la linea difensiva, sarebbe stato meglio giocare sulla trequarti e sui piedi, bisogna saper leggere l’atteggiamento della linea difensiva, occorre lavorare sui tempi perché sono i centimetri che fanno la differenza. Noi possiamo cambiare atteggiamento di squadra, a un certo punto oggi c’erano due mediani e due trequartisti, le squadre forti hanno abbondanza di giocatori, per me è difficile togliere qualcuno quando hai questi giocatori, ma è meglio averli questi problemi. Abbiamo optato anche per la difesa a 3”.

Dzeko?
“Ha fatto un tiraccio, ma bisogna essere corretti e dire che gli è rimbalzata male, però poi lui deve essere bravo e dimostrare quel carattere che ha e continuare senza lasciarsi coinvolgere dagli umori del pubblico”.

Fonte: Sky Sport

 

Mister Spalletti in conferenza stampa

Posted by Gazzettagiallorossa.it on Domenica 17 gennaio 2016