Miralem Pjanic, il bosniaco a Roma Radio: “Totti è Magico”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:06
(getty images) AsRl
(getty images) AsRl

NOTIZIE AS ROMA – Il centrocampista della giallorosso Miralem Pjanic ha parlato ai microfoni di Roma Radio all’indomani del successo sul Torino per 3-2, grazie alla doppietta realizzata nel finale da Francesco Totti. Ed è proprio con il tema sul capitano che il bosniaco inizia a parlare: “È stata una serata incredibile per lui e per noi: vincere una partita così alla fine è bellissimo. Quello che ha fatto Checco e che sta facendo nelle ultime partite è veramente magico. È difficile che si ripeta una cosa del genere, sembra una follia. Quello che sta succedendo è incredibile”.

Sulla sua esperienza alla Roma
Ieri era la sua serata. È una storia fantastica, Totti è la Roma. Si parla tanto di Totti e quando vieni da fuori capisci che è una parte di Roma. Sono contento per lui e speriamo che le cose che si sentono ogni giorno si risolvano al più presto, nel miglior modo possibile. Lo spero anche per lui. Io ho potuto imparare tanto giocando con lui e siamo dei buoni amici.

Poi torna sul capitano
Per lui un momento come questo non è semplice: è ovvio che è difficile immaginare di non essere più nello spogliatoio da un momento all’altro. È un calciatore incredibile, una persona con la quale mi intendo molto bene e sono contento per lui per quello che è successo ieri, se lo merita. Spero che tutto finisca bene e che tutti possano essere contenti in un modo o nell’altro e che si vada verso con il buon senso e che i tifosi la prendano bene. Francesco si merita di essere contento e di star bene.

Adesso Roma-Napoli…
Ci crediamo al secondo posto, ci siamo messi un po’ paura con questi due pareggi e avremmo dovuto vincere. Ieri, per come si era messa la partita è stato importantissimo riuscire a prendere i tre punti contro il Torino. Lunedì c’è il confronto terzo contro secondo e vogliamo vincerlo. Nel calcio non si sa mai, può succedere di tutto: vedremo. Spero di stare al massimo, ho un problemino sia al pube sia agli adduttori ma sta adando un po’ meglio ma mi metterò a disposizione per lunedì.

È normale che si siano questi blackout di gioco?
Non può essere normale, perché se vogliamo fare il passo in avanti dobbiamo dominare sempre, giocare bene oppure come ieri prendere i tre punti. Il Torino è sempre stato un avversario complicato, hanno questo sistema con i laterali che vanno sempre in superiorità sulle fasce e abbiamo avuto diverse difficoltà a creare occasioni. Non siamo stati troppo pericolosi, anche per le qualità dei granata. Ti fanno un gol su rigore e diventa difficile riprenderla, ma alla fine abbiamo vinto ed è andata bene così.

Sul caso Higuain
Il Napoli è forte con o senza Higuain, sarà molto dura giocarcela. La prepariamo nella stessa maniera: dobbiamo vincerla e faremo di tutto per prendere i tre punti. Dobbiamo dare problemi al Napoli, vincere lunedì: speriamo in uno stadio pieno che renderemo felice dopo la partita.