Roma, Strootman: “Spero di giocare fino a 40 anni come il Capitano”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:55
Strootman
Strootman

NOTIZIE AS ROMA – Kevin Strootman è stato intervistato da Lorenzo Di Livio ai microfoni di Roma Tv. Il centrocampista giallorosso ha ripercorso il periodo passato con la Primavera. Ecco il contenuto dell’intervista:

Quali erano i tuoi idoli?

“Quando ho iniziato a giocare a calcio avevo 5 anni. C’erano calciatori come Davids, Kluivert e Zidane”.

Chi ti ha influenzato maggiormente?

“Ho iniziato a dare i primi calci al pallone con mio fratello, ma quelli che mi hanno influenzato più  di tutti sono stati i miei genitori”.

Quali sono stati i sacrifici che hai fatto per diventare calciatore?

“La cosa più difficile dell’essere un calciatore è vedere i propri amici che si divertono e te che non hai tempo. Tutto questo mi ha ripagato, lavori molto e sei pagato per farlo. E’ il sogno di moltissimi bambini”.

Quali consigli mi daresti?

“Tu sei un professionista, non c’è bisogno che ti dia dei consigli. Penso che tutti debbano aiutarsi tra loro e tu sei già sulla buona strada, hai vinto lo scudetto Primavera. Ora tocca a me vincerlo con la prima squadra”.

Che ricordi hai del periodo in cui ti sei allenato con noi della Primavera?

“Allenarmi con la Primavera mi ha aiutato tantissimo. In quel periodo ero molto lento pure per la per quella categoria. Ricordo che avevate paura ad effettuare i contrasti contro di me.

La cosa più bella del  giocare a calcio?

“Vivere il sogno che avevo da bambino. Spero di giocare fino a 40 anni come il Capitano”.