Nainggolan: “Campionato già scritto? Si vince sul campo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:17
Radja Nainggolan
Radja Nainggolan (getty images) AsRl

NOTIZIE AS ROMA – Il centrocampista giallorosso Radja Nainggolan, dopo esser tornato dalle vacanze e dopo l’europeo disputato con il Belgio, ha raggiunto già da una settimana, insieme al resto dei nazionali, la Roma a Boston. Il belga ha rilasciato un’intervista alla radio ufficiale del club, ecco le sue dichiarazioni:

Come giudichi l’esperienza in Francia?
E’ stato bello, sicuramente un’esperienza da rifare. Abbiamo un bel gruppo ma non siamo riusciti a ottenere i risultati che volevamo. Per quanto mi riguarda però mi ritengo soddisfatto.

Come hai passato le vacanze?
Il riposo dopo una stagione è fondamentale. Io quando vado in vacanza non voglio pensare al calcio. Mi diverto, sto con gli amici.

Subito in campo appena rientrati?
Si, primo giorno subito partitelle e possesso palla. È anche vero che siamo stati in vacanza solo 3 settimane quindi non perdi molto in quel periodo.

Come hai visto il resto del gruppo al rientro?
Bene, ho ritrovato giocatori che stavano in prestito con tanta voglia. Paredes è tornato più maturo. Giocare a Roma è difficile, ma le qualità che abbiamo sono buone.

Campionato già scritto?
Anche noi dovevamo vincere 2 volte lo scorso anno contro l’Hellas Verona e invece abbiamo pareggiato. La Juve ha fatto tanti investimenti ma poi si vince sul campo. Ripartiamo dalla scorsa stagione.

Sei diventato il beniamino dei tifosi?
Ogni volta che sono sceso in campo ho sempre dato tutto per la Roma e penso che questa cosa sia stata apprezzata. Poi come stile magari piaccio ai tifosi, la cosa più importante però è ottenere i risultati tutti uniti. La curva vuota non è bella.

Sul preliminare di Champions League
Questo è il nostro primo obiettivo, avremo bisogno di tutti, anche dei tifosi. Dovrebbero venire se vogliono la nostra qualificazione.

In che ruolo giocherai quest’anno?
Deciderà il mister, ma dove giocavo l’anno scorso mi trovo meglio.

Segnare però ti piace…
Non è male ma l’importante è il risultato di squadra.