Corvino risponde a Sabatini: “Pietismo è perdere e dare la colpa agli arbitri”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12
Pantaleo Corvino (Getty Images)AsRl
Pantaleo Corvino (Getty Images)AsRl

CORVINO SABATINI – Tutti hanno visto cosa è accaduto nella gara Fiorentina-Roma, tutti si sono accorti dei due rigori negati alla Roma su Edin Dzeko e Juan Manuel Iturbe oltre al fatto che il gol segnato da Milan Badelj vedeva in fuorigioco più che attivo Kalinic. Il direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina, Pantaleo Corvino, ha parlato all’Ansa rispondendo a Walter Sabatini che aveva voluto specificare come Edin Dzeko non fosse un simulatore. Ecco le sue parole: “In merito alla lealtà del calciatore Edin Dzeko ha ragione Walter Sabatini. Ne aveva parlato anche Ferrero in occasione della gara persa dalla sua squadra contro la Roma. Io ho solo detto che Dzeko per me era da ammonire per simulazione. Era una mia considerazione personale, esattamente come i dirigenti della Roma che hanno fatto le loro. Per il resto vista la mia età e quella di Sabatini ci sarebbe da preoccuparsi se ci fossero altri tipi di incontinenza che richiamino al pietismo, ma che almeno per me non si vedono ancora. Pietismo è invece perdere e dare colpa ad episodi arbitrali discutibili”.