Rudi Garcia attacca la Roma: “L’importante è che me ne sono andato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:05
Rudi Garcia
Rudi Garcia ©Getty Images

RUDI GARCIA DICHIARAZIONI CONTRO LA ROMA – Il neo tecnico dell’Olympique Marsiglia, Rudi Garcia, ha rilasciato le sue prime dichiarazioni al quotidiano francese ‘L’Equipe’. L’ex allenatore della Roma però ha criticato pesantemente la società capitolina in questi 9 mesi da ‘esonerato’. Ecco le sue dichiarazioni, che quasi certamente avranno una risposta dalla dirigenza giallorossa.

Rudi Garcia spara a zero sulla Roma

Prima parla dei due preparatori atletici, Darcy Norman e Ed Lippie:E’ inaccettabile l’imposizione dei preparatori americani. Se si lavora con persone di fiducia, ci guadagnano tutti. È meglio salutarsi subito in situazioni come queste”. Sulla proposta della Nazionale del Belgio, bloccata però dalla Roma: “Non sono andato in una nazionale, che potrebbe vincere i Mondiali, per colpa della Roma. Ci sono state divergenze economiche. Quando si firma un contratto, è giusto che venga rispettato. Non potevo perdere al Marsiglia, alla fine prenderò meno del 50% di quello che mi doveva la Roma, ma l’importante era andarsene da lì”. Infine su Vainqueur: “William, l’ho avuto sei mesi a Roma. Con lui si può andare in guerra, ha un grande potenziale.