José Altafini: “Ero un giocatore della Roma, ma poi arrivò il Milano e offrì di più”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:29
altafini roma
©Getty Images

NOTIZIE AS ROMA RETROSCENA ALTAFINI – L’ex attaccante di Palmeiras, Milan, Napoli e Juventus, José Altafini, ha rilasciato un’intervista al quotidiano ‘Libero’, nella quale svela un clamoroso retroscena che riguarda la Roma. Infatti prima di approdare al Milan, il brasiliano era stato vicinissimo ai giallorossi, tanto che il club capitolino aveva trovato un accordo con quello brasiliano per 130 milioni di lire.

Poi arrivò l’offerta del Milan

“Prima venne a vedermi la Roma, l’ osservatore era in tribuna, segno due volte e dopo ogni gol, per esultare, mi butto a terra. Quando chiamano questa persona dalla capitale per chiedere come ho giocato, quel tizio risponde: ‘È bravo, ma epilettico’”, racconta Altafini. “La Roma mi compra per 130 milioni, ma appena la notizia viene data al tg, si fa avanti il Milan e ne offre 135. E da lì in poi divento rossonero”. Poi alla domanda su chi è il più simpatico della Serie A, ecco la sua risposta: Totti.