Home AS Roma News - Ultime notizie Roma Calcio Addio Totti, Costanzo: “Mia impressione è che lui non voglia andare all’estero”

Addio Totti, Costanzo: “Mia impressione è che lui non voglia andare all’estero”

Maurizio Costanzo ©Getty Images

ADDIO ROMA TOTTI DICHIARAZIONI COSTANZO – Il noto giornalista Maurizio Costanzo poco fa ha rilasciato un’intervista a ‘Sky Sport 24’, nella quale ha parlato dell’addio alla Roma annunciato questo pomeriggio da Francesco Totti. Ecco le sue dichiarazioni:

Sul suo futuro
Io non ce lo vedo a Pechino, ma tutto può essere. Credo che rimanga dirigente della Roma anche a livelli alti, per il bene della Roma, per la contentezza di Totti e per la felicità della curva.

E’ vero che in un fuori onda della sua intervista le ha detto di aver ricevuto offerte dalla Cina?
Non propriamente. Mi ha detto che aveva ricevuto offerte dall’estero. La mia impressione è che lui non abbia voglia di andare all’estero, per la famiglia, per tanti motivi.

Poi aggiunge…
Il marketing della Roma se ne renderà conto si questa perdita. Di recente hanno fatto i conti di quanto rendevano le maglie di Totti, facevano circa 50 milioni di euro. Adesso o ce li mette Spalletti i soldi o in qualche altro modo si farà.

Lei ha un rapporto difficile con Spalletti
Lo ripeto ce l’ho con Spalletti perché gli eroi, le bandiere si trattano bene comunque, così ci si rimette. Quello che ha dato Totti alla Roma, Spalletti non glielo darà nemmeno se campa 200 anni.

Ruggine tra il tecnico il capitano?
Un po’ di ruggine c’è di sicuro. Se vai allenare una squadra come la Roma, con Totti come capitano, devi sapere che qualcosa di negativo te lo porti.

Poi aggiunge…
In Italia si parla bene di Garibaldi, Totti è il Garibaldi del calcio e non me rompete le p****…

E’ vero che anche il figlio Cristian quando Totti giocava 5 minuti si metteva a piangere?
Me l’hanno detto anche a me, non so se è vero. Mi sembra forzata come cosa.

A chi paragona Totti nel mondo dello spettacolo?
Non lo so, molti sono invecchiati. A Paolo Villaggio, Walter Chiari, ma molti oggi non ci sono più. Se fosse donna a Virginia Raffaele.

Cosa pensa della presidenza della Roma
Non so se sta più in America e più in Italia. Baldissoni l’ho conosciuto e mi sembra una persona in gamba.

Totti sarebbe un valore aggiunto come dirigente?
Lei che dice, io direi di si. Se Totti firmasse la campagna abbonamenti per la curva, io penso che avrebbe un valore aggiunto. Da Spalletti neanche si fanno firmare sul muro…

Mi descrive lei l’ultima partita di Francesco Totti per essere la partita perfetta?
Credo che sarà attraversata molto dalla commozione, di chi sta in campo e di chi starà sugli spalti. Una partita di animo, di sentimento, di rimpianto, di nostalgia, di malinconia. Credo che se ci saranno striscioni pro-totti. E’ l’addio di Totti.

Asromalive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!