Pallotta: “Servono 3-4 innesti di spessore, gli infortuni ci hanno penalizzati. Szczesny vuole restare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:46
James Pallotta

Il presidente della Roma, James Pallotta, ai microfoni dell’emittente di New York SiriusXM. Ha rilasciato dichiarazioni su Totti e sul possibile futuro da ambasciatore della Roma. Non solo, il presidente poi ha spaziato tra vari argomenti come il mercato, l’ex allenatore Spalletti e Monchi.

Pallotta a tutto tondo

“È vero che Salah va al Liverpool? Con queste domande mi sembrate dei giornalisti di Roma. Comunque per ora non c’è niente. Continuano a farci offerte per molti giocatori, e se dessimo retta a tutti partirebbero i tre quarti della nostra rosa. Ora vedremo cosa fare. Per migliorare ci servono 4 o 5 rinforzi di peso, perché faremo anche la Champions. In questa stagione ci hanno penalizzato gli infortuni, specie nel reparto difensivo. Quello di Florenzi c’è costato almeno 4 punti. E poi non avevamo abbastanza profondità in attacco: Dzeko ha segnato 39 gol ma se si fosse infortunato non so in che posizione saremmo finiti in campionato”. Queste le parole del numero uno della Roma. Serviranno diversi innesti, Pallotta parla di tre o quattro giocatori, in totale. Poi, il presidente si è espresso su Monchi: “La prima volta l’ho incontrato 9 mesi fa a Londra, ci siamo piaciuti subito. Siamo fortunati che abbia scelto noi, aveva offerte più ricche della nostra e se ci ha scelto vuol dire che crede nel progetto”.