Stadio Roma, ufficio mobilità: “Problema traffico, servono studi adeguati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:55
Barriere Stadio Olimpico
Barriere Stadio Olimpico ©Getty Images

Malgrado si parli di calciomercato nella maggior parte delle notizie delle ultime ore, i tifosi della Roma aspettano con ansia anche novità sullo stadio. Il progetto sembra non trovar pace. Infatti, tra le varie proposte, nessuna sembra essere quella giusta. Anzi, probabilmente i dubbi più puntuali sono quelli espressi dall’Ufficio Mobilità del IX Municipio. Si parla innanzitutto di effettuare «un adeguato studio trasportistico sulla viabilità inerente il Ponte dei Congressi che tenga conto dell’inevitabile aumento del traffico veicolare in occasione degli eventi sportivi».  A tal proposito, va evidenziato il fatto che i proponenti hanno presentato, su indicazione del Campidoglio, una serie di studi che prendono in esame solo due scenari. Ovvero, la mattina di un giorno feriale all’ora di punta, e l’ingresso allo stadio in occasione di una partita alle 20.45 in un giorno feriale. Niente uscite, niente anticipi o posticipi. Seconda prescrizione: fare «uno studio sulla viabilità nel quadrante Decima-Torrino» che, infatti, anche per il Dipartimento Mobilità del Campidoglio viene praticamente tagliato fuori dal mondo.

Stadio, gli intoppi

I problemi non sono pochi. Un altro è la cantierizzazione che avrà un notevole impatto sulla vita del Municipio. Ma, soprattutto: «ci si chiede come la futura realizzazione del Ponte dei Congressi in posizione decentrata rispetto allo stadio, progettato e dimensionato prima della progettazione dello stadio, possa conservare ancora la sua funzione. Bisogna tener conto che, in particolare in occasione degli eventi sportivi, potrà aversi un considerevole aumento del traffico veicolare. E le ripercussioni su via dell’Oceano Pacifico fino a piazzale degli Oceani saranno inevitabili. A tal proposito, appare necessario un aggiornamento dello studio trasportistico da parte del Dipartimento Mobiltà».