Dopo la tempesta, risplende Dzeko

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:50

Quelle parole di Edin Dzeko avevano portato un bel po’ di scossoni in casa Roma. Insomma, il giocatore aveva fatto scattare un vero e proprio allarme. Il bosnianco, al termine della partita con l’Atletico Madrid, aveva dichiarato: “Non ho toccato tanti palloni, quest’anno sarà più difficile se­gnare come lo scorso”.

Parla Dzeko

“Mica fa male parlare, serve sempre più attenzione — dice stavolta Dzeko —Se sono tornato? No, sem­plicemente perché non ero mi­ca andato via. Sono sempre qui. E resterò a lungo”. I 29 gol e 39 stagionali dell’anno scorso non li ha mai dimenticati nessuno, d’altronde. E all’Olimpico fu anche premiato da Damiano Tommasi. “Ma i confronti con la squadra di un anno fa non voglio farli — ancora Dzeko—Guardiamo avanti, abbiamo fatto una bella gara. Siamo una squadra un po’ nuova, il mister pure, sta migliorando la con­dizione fisica: continuiamo co­sì”. Le dichiarazioni di qualche giorno fa erano figlie di un momento di stress. Sappiamo bene che ogni attaccante ha bisogno di far gol, altrimenti comincia ad andare in paranoia e a parlare in maniera errata, talvolta. Tuttavia, adesso sembra che la pioggia scesa all’Olimpico abbia lavato l’ambiente di tutti i dissapori e le incomprensioni. Così, dopo la tempesta, Dzeko è tornato a splendere.