Home AS Roma News - Ultime notizie Roma Calcio Marcano si presenta: “La Roma il progetto migliore per me”

Marcano si presenta: “La Roma il progetto migliore per me”

La nuova stagione della Roma è iniziata ufficialmente. E dopo le presentazioni di Bianda e Coric di sabato scorso oggi è stato il turno del nuovo difensore centrale Ivan Marcano. Ad accompagnare il calciatore spagnolo in conferenza stampa il direttore sportivo Monchi, che ha presentato con ogoglio il nuovo arrivato: “Marcano è il primo acquisto spagnolo che faccio dal mio arrivo a Roma, è qualcosa di speciale, anche per le sue qualità, che conosco bene. L’ho seguito tanto in Spagna e quando ha giocato all’estero. Aveva la possibilità di restare al Porto e aveva altre squadre interessate, ha scelto la Roma. Speriamo abbia un bel percorso qui”.

Ha detto il ds Monchi che avevi altre possibilità, perché hai scelto la Roma?
“Ho ritenuto la Roma il progetto sportivo migliore per me, mi hanno voluto subito e mi ha luninsgato questo interesse. Potevo restare al Porto e avevo altre possibilità, ma ho deciso di fare questo passo”.

Hai conosciuto oggi i tuoi nuovi compagni e l’allenatore, quali sono le tue sensazioni?
“Prima di tutto devo imparare la lingua e così imparare a conoscere meglio i nuovi compagni, ho giocato solo con Manolas. Le prime sensazioni sono buone, credo che questo sia un buon gruppo e ci sono le condizioni per fare bene”.

GRANDE NOVITÀ: su Telegram riceverete le notifiche per ogni articolo pubblicato da ASROMALIVE CLICCANDO QUI!

Cosa significa arrivare a giocare in un club semifinalista di Champions League?
“La Roma viene da una grande stagione, ha eliminato addirittura il Barcellona. Certo, sarà difficile ripetersi, visto che in semifinale arrivano soltanto quattro grandi squadre. Da parte mia cercherò di dare il mio contributo per ripetere l’ottima stagione passata a livello europeo”.

Nel tuo ruolo c’è tanta concorrenza, quali aspettative hai?
“Nei grandi club c’è sempre grande concorrenza. La mia ambizione è lottare per un posto come fanno tutti e dare una mano agli altri e all’allenatore”

Hai già giocato con Manolas all’Olympiakos, potresti comporre con lui la coppia difensiva titolare?
“Non so quale sarà la coppia titolare del futuro, abbiamo appena iniziato e abbiamo tutti l’obiettivo di lavorare duro, le decisioni spetteranno al mister, deciderà lui per il meglio”

Hai segnato in ben quattro campionati diversi, come alleni questa tua abilità?
“Probabilmente con il tempo si impara meglio il senso della posizione, in particolare sui calci da fermo, sugli sviluppi dei quali ho segnato gran parte dei gol”

Con il Porto hai fermato il monopolio del Benfica nel campionato portoghese. Come commenta il possibile arrivo alla Juve di Ronaldo?
“Anche in Portogallo avevano tutti la sensazione che il Benfica avrebbe vinto per il quinto anno di fila, ma le cose sono andate diversamente. I titoli si vincono sul campo. Per quanto riguarda Cristiano Ronaldo non c’è nulla di definito, preferisco non commentare”

Arriva nel campionato più tattico d’Europa, si è già confrontato con il tecnico?
“Si può sempre migliorare, è importante avere sempre questa mentalità, la voglia di migliorarsi. Qui si lavora molto sul piano tattico e sono sicuro di migliorare con il mister Di Francesco”

Cosa è mancato alla Roma in Champions per arrivare fino alla fine e cosa bisogna fare per andare ancora più avanti?
“Ho visto le semifinali, sono state partite equilibrate, con molti gol e decise dagli episodi. Probabilmente alla Roma è mancato qualcosa in 5 minuti nelle due partite, nel complesso non è mancato nulla. In campionato serve essere regolari e avere costanza di rendimento, lavoreremo per questo, si può sempre migliorare”

Asromalive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!