Julio Sergio torna a parlare della stagione 2009/2010: “Contro la Sampdoria…”

Julio Sergio
Julio Sergio e Ranieri @ Getty Images

NOTIZIE AS ROMA RETROSCENA JULIO SERGIO – L’ex portiere della Roma Julio Sergio Bertagnoli, ha parlato ai microfoni di ‘Centro Suono Sport‘, ripercorrendo quello che è stato il suo trascorso nella Roma, toccando anche momenti importanti, come lo scudetto sfumato nella stagione 2009/2010.

Le dichiarazioni

Ecco le sue parole alla trasmissione ‘Te La Do Io Tokyo’:

Cosa successe durante la partita con la Sampdoria?
È vero che ci fu una discussione fra Perrotta e Vucinic che proseguì anche dopo la partita, ma non perdemmo per quello. E comunque non arrivarono alle mani, fu una cosa verbale.

Su Claudio Ranieri
Ranieri è un grande allenatore, dopo Genoa-Roma si è accorto che la squadra non metteva la stessa cattiveria dell’anno prima e prese quella decisione. Forse quell’anno ragionavamo più individualmente che come gruppo. C’è una cosa che non ho mai detto a nessuno, forse è la prima volta: ho un’asimmetria nel bacino di 5 mm, e dovevo fare tanta fisioterapia per essere in grado di giocare al massimo livello. Dovevo fare tanta forza per giocare al livello degli altri e questo mi portava ad infortunarmi spesso. Se non avessi avuto questo problema fisico forse oggi potevo essere, a 40 anni, il terzo portiere della Roma (ride, ndr).

Sull’eroica partita da infortunato contro il Brescia?
Quell’infortunio al piede mi ha precluso la possibilità di continuare a giocare titolare quella stagione.

Con l’arrivo di Montella hai perso il posto da titolare.
Montella mi chiamò, mi prese da parte e mi disse che era ancora indeciso sui portieri, in quel momento ho capito che non ero più il titolare.

Sabato vedrà il derby?
Sabato vedrò sicuramente il derby, la vittoria sarebbe importantissima per aumentare il morale della squadra.