Calciomercato Roma, il capo scout del Lille svela il metodo Campos

Uno dei principali candidati al ruolo di direttore sportivo della Roma per la prossima stagione è Luis Campos, attualmente al Lille. In un’intervista pubblicata da “Le Parisien”, il capo scout al suo servizio, Admar Lopes, ha descritto i suoi metodi di lavoro.

L’ossessione di Campos è quella di trovare giovani calciatori che saranno i campioni del futuro. Un obiettivo che ha già dimostrato di sapere centrare nelle stagioni trascorse al Monaco, che ha messo a segno delle clamorose plusvalenze con Martial, Fabinho e Lemar: ingaggiati rispettivamente per 5, 6 e 4 milioni di euro hanno fruttato 60, 45 e 70 milioni di euro.

La prossima maxi-plusvalenza, al Lille, sarà quella di Nicolas Pépé che preso a 10 milioni sarà rivenduto probabilmente a 80.

«Campos parla cinque lingue: portoghese, francese, spagnolo inglese e italiano. In ogni stagione studia insieme al suo staff circa tremila profili di calciatori, e preferisce puntare su quelli con un’età compresa tra i 16 e i 23 anni». Campos ha avuto anche un ruolo fondamentale nell’esplosione di Mbappé: quando voleva partire, è stato il direttore sportivo a convincerlo a restare, chiedendo a Vadim Vasilyev di aumentargli lo stipendio e invitando l’allenatore Jardim a dargli più spazio in squadra.