Calciomercato Roma, i voti di ASRL: sufficienza piena, ma la difesa…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45
mkhitaryan roma

Il calciomercato è finito ed è tempo di bilanci: ecco i giudizi di Asromalive.it sull’operato di Petrachi, in attesa del responso del campo.

VOTO 6,5 – Anche grazie alla mediazione di Franco Baldini, la Roma riesce a superare la sufficienza. I colpi in Premier Smalling e Mkhitaryan portano anche la firma del consulente di James Pallotta. Due nomi importanti che rendono abbastanza positivo il giudizio sul mercato in entrata. In uscita, le cessioni di Defrel, Gerson, Gonalons e Marcano a quelle condizioni sono state provvidenziali e mitigano almeno in parte la delusione per aver ceduto quasi tutti gli altri esuberi in prestito. La pecca è stata sicuramente la tempistica. Forse con gli ultimi acquisti già a disposizione di Fonseca la classifica dopo due giornate sarebbe stata diversa.

Daniele Trecca



VOTO 6,5 – I pessimi risultati della passata stagione sono dipesi in gran parte dallo scarso rendimento della difesa, che doveva essere il primo reparto da rinforzare. Così non è stato, e anzi la cessione di Manolas – la cui velocità con la linea di difesa alta marchio di fabbrica del nuovo allenatore Fonseca sarebbe stata molto importante – rischia di indebolirla. Molto dipenderà dall’impatto di Mancini e Smalling e dal lavoro di equilibratore che sarà richiesto a Veretout, finora fuori per infortunio. Però ci sarà da divertirsi in attacco, gli schemi di Fonseca già funzionano, Zaniolo e Under dopo i rinnovi di contratto sono pronti a consacrarsi, Dzeko ha gran voglia e Mkhratyan è la ciliegina sulla torta.

Francesco Del Vecchio