Roma, Pallotta non vuole uscire di scena: le ultime sul gruppo Friedkin

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:09

Roma, Pallotta non vuole uscire di scena. Il presidente punta a una gestione congiunta della società con l’aiuto del gruppo Friedkin.

James Pallotta
James Pallotta ©Getty Images

La trattativa Pallotta-Friedkin va avanti, anche se il Ceo della Roma Guido Fienga – intervenuto ieri durante la cerimonia di consegna dei Cavalieri della Roma – ha puntualizzato alcuni punti. Come riporta l’edizione odierna del “Corriere dello Sport”, Fienga ha detto che «Quello che leggo è più avanti rispetto ai discorsi che stiamo facendo. Come Ceo della Roma sono assolutamente tranquillo. La società ha chiesto sostegno all’azionista e lo ha ricevuto: Pallotta ha immediatamente deliberato un aumento di capitale. E’ normale in questi casi che un proprietario cerchi nuovi investitori per coprire un’immissione di denaro così corposa. Ma il progetto va avanti in ogni caso e diventa più forte. C’è stata una profonda ristrutturazione interna che ha portato a una nuova distribuzione di ruoli. E in questa chiave è entrato in scena l’azionista che vuole consolidare la società».  

LEGGI ANCHE >>> Roma in vendita, ecco il gruppo Friedkin

Roma, Pallotta non vuole uscire di scena

Secondo la “Gazzetta dello Sport“, Pallotta non vuole però in nessun modo uscire dalla Roma, e non solo per via dello stadio. Prende quota l’ipotesi di una gestione congiunta con la prima tranche di ricapitalizzazione, da circa 40 milioni – da effettuare entro fine anno – che sarà fatta molto probabilmente proprio dall’attuale proprietario.

Al momento, inoltre, le manifestazioni d’interesse che sono arrivate dai Paesi Arabi appaiono abbastanza tiepide, e forse – pensano i dietrologi esperti di finanza – fatte venir fuori proprio per mettere fretta a Friedkin.

LEGGI ANCHE >>> As Roma in vendita, ecco il documento