Home Non Solo Roma - Notizie delle altre squadre Kobe Bryant è morto: è stato una bandiera, il ricordo di Totti

Kobe Bryant è morto: è stato una bandiera, il ricordo di Totti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:38

Kobe Bryant è morto. Shock nel mondo del basket per la perdita del campione americano, che da bambino tra l’altro ha vissuto a lungo in Italia.

Kobe Bryant @Getty Images

Secondo le prime ricostruzioni del sito Tmz, che per primo ha dato la notizia, la star della Nba è morto in un incidente di elicottero in California, nella contea di Los Angeles. Kobe si trovava a bordo del suo elicottero privato con almeno altre tre persone, oltre al pilota. Il velivolo ha preso fuoco una volta precipitato e inutili sono stati i soccorsi, tutti i passeggeri a bordo sono morti. Tanti appassionati di basket sono in lacrime per la sua morte, giunta a soli 41 anni.

Kobe Bryant ha giocato con una sola casacca sulle spalle, quella dei Los Angeles Lakers, franchigia con la quale ha vinto cinque anelli. Si era ritirato al termine della stagione 2015-2016. Una “bandiera” gialloviola, proprio come Francesco Totti lo è stato per la Roma. Forse anche per questo motivo l’ex capitano giallorosso era un idolo per Kobe Bryant.

I due si erano incontrati a Milano nel 2016 e non erano mancate reciproche parole di stima. Due campioni accomunati dall’amore per una sola maglia, quella vestita per tutta la carriera. «Cambiando forse avremmo vinto di più, guadagnato più soldi. Ma così abbiamo portato a casa anche il record della fedeltà. Io alla fine ho sentito di aver formato un’altra famiglia» disse al numero dieci giallorosso.

Il ricordo di Totti su Instagram

Francesco Totti ha subito ricordato proprio l’incontro con Kobe Bryant su Instagram.
“Onorato di averti conosciuto, Campione dentro e fuori dal campo! R.I.P.” ha scritto l’ex capitano della Roma.

Asromalive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!