Roma, ecco quanto costa la mancata qualificazione in Champions. E sul closing…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:24
Paulo Fonseca
@Getty Images

NOTIZIE AS ROMA FRIEDKIN – Sono ore calde in casa Roma, soprattutto in attesa della ‘finale’ di sabato sera del Gewiss Stadium contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Un’eventuale sconfitta potrebbe portare la Roma a 6 punti dai bergamaschi, che diventerebbero 7, perché qualora le squadre dovessero finire a pari punti, per scontri diretti in Champions o in Europa League sarebbero gli atalantini a qualificarsi.

Roma senza Champions, servono 150 milioni

In attesa del closing e di capire quali saranno le prossime mosse della possibile nuova proprietà giallorossa, qualora il club capitolino non dovesse riuscire a qualificarsi per la prossima Champions League, nelle casse servirebbero ben 150 milioni di investimenti per ricostruire la squadra, secondo quanto riportato dal ‘Corriere della Sera’ in edicola quest’oggi.

Closing Roma Friedkin, ecco quando

L’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’, invece, fa riferimento proprio all’ingresso della nuova proprietà americana targata Friedkin. La due-diligence si chiuderà a fine mese, poi si passerà al vaglio del Consiglio d’amministrazione. La situazione è delicata e prima di aprile non ci sarà il closing, per il pacchetto di maggioranza che costerà al magnate texano 780 milioni di euro.