Calciomercato Roma: la strategia giallorossa per l’estate

0
1

Mentre la macchina della serie A prova a rimettersi in moto in vista delle prossime settimane, in attesa di capire se si tornerà a giocare o meno, continuano comunque ad accavallarsi rumors di calciomercato in vista dell’estate. Anche se di soldi in giro, sempre a causa dell’emergenza Coronavirus, in realtà ce ne saranno pochini da spendere.

gianluca petrachi
Gianluca Petrachi @Getty Images

Questo vale per tutti i club italiani ed europei e ovviamente anche per la Roma. Che si muoverà – come ha sottolineato anche il Corriere dello Sport – attraverso scambi, prestiti e parametri zero. Con l’obiettivo ovviamente di non spendere tanto ma allo stesso tempo di regalare a Paulo Fonseca le pedine necessarie per puntare in alto. Perché è fondamentale, anche per motivi economici, arrivare tra le prime quattro.


LEGGI ANCHE –>>Stadio Roma, l’attesa continua: superati i 3000 giorni

Gli scambi possibili

Nei giorni scorsi si è parlato tanto di alcuni scambi che la Roma potrebbe cercare di mettere in piedi e due di questi riguardano la Fiorentina, dove i giallorossi potrebbero dirottare Florenzi e Spinazzola. Due esterni che non sembrano rientrare nei piani del tecnico portoghese. Ci sono diversi giocatori viola che interessano invece. Uno è Biraghi, laterale sinistro, gli altri sono i due difensori centrali Pezzella e Milenkovic. Anche a centrocampo ormai non è più un rumor nuovo quello che vede coinvolto Cristante. Con la Juventus che in cambio è pronta ad offrire nello scambio Rolando Mandragora, regista dell’Udinese che i bianconeri possono riprendere in estate.

Prestiti e parametri zero

Smalling, Mkhitaryan e Zappacosta sono tre giocatori che la Roma ha attualmente in prestito. Se per quest’ultimo non dovrebbero esserci problemi con il Chelsea per prolungare il prestito per un’altra stagione, più complicata è la soluzione per gli altri due. Il Manchester United punta a far cassa con Smalling e l’Arsenal altrettanto con Mkhitaryan. Tenerli insomma sarà complicato.

Anche per questo motivo si guarda alla lista dei futuri svincolati. Con Vertonghen idea per la difesa, mentre a centrocampo le opzioni riguardano Kovalenko dello Shakhtar e Bonaventura del Milan, ora cercato pure dall’Atalanta. Non cambiano i nomi per l’attacco: Pedro rimane in pole position, più defilati Gotze e Willian.