Europa League, la Uefa vuole arrivare fino in fondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:01

Arrivare in fondo a Champions ed Europa League. Questa è la volontà dell’Uefa, che nonostante tutte le problematiche del periodo non ha intenzione di fermarsi. Nonostante stiano nascendo più difficoltà del previsto per la ripartenza dei campionati (tant’è che in Belgio, Olanda e forse in Francia non sarà completata la stagione) i tornei internazionali andranno portati a termine, anche in piena estate.

roma europa league
@Getty Images

Tant’è che – com riporta il Corriere dello Sport – ieri il presidente del comitato medico Tim Meyer in un comunicato ha sottolineato come «è sicuramente possibile pianificare la ripresa delle competizioni sospese. E’ necessario che le federazioni e le leghe lavorino per ripartire con i loro tornei dotandosi di un protocollo medico che preservi la salute dei calciatori e che detti le condizioni sanitarie e operative».

LEGGI ANCHE –>>Calciomercato Roma, Fonseca vuole un nuovo terzino destro

La serie A, come sappiamo, è al lavoro ormai da settimane per cercare di pianificare una sua ripartenza, ma i numeri del contagio sono ancora alti e gli allenamenti di gruppo potrebbero – il condizionale è d’obbligo – ripartire solo il 18 maggio e non esiste una data prevista per tornare a giocare.

Europa League da portare a termine

L’Uefa vuole andare comunque in fondo e ha intenzione di far disputare le partite di Europa League dal 6 al 29 agosto, valutando anche la possibilità di cambiare la formula, passando ad una final four o ad una final eight che garantirebbe grande spettacolo. In ogni caso per chi non potrà giocare a porte chiuse le proprie partite o non sia possibile accogliere le squadre per problemi relativi ai voli aerei, non è da escludere che si possa giocare in campo neutro.