Calciomercato Roma, cedere gli esuberi è il primo obiettivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:57

Una delle missioni del prossimo calciomercato Roma sarà quella di razionalizzare al massimo le spese. Di soldi in cassa non ce ne sono molti e il direttore sportivo Petrachi dovrà essere bravo prima di tutto a piazzare dei giocatori che non rientrano nei piani tecnici di Fonseca.

Calciomercato Roma
Schick @Getty Images

Perché è attraverso la loro cessione che potrebbe arrivare quel piccolo tesoretto da investire, o comunque soldi per risanare un bilancio che è in rosso. Sembra scontato che la Roma in estate dovrà fare almeno un paio di cessioni eccellenti, ma come detto cedendo dei giocatori a libro paga, attualmente in prestito, potrebbe alleggerirsi anche il monte ingaggi.

LEGGI ANCHE –>>Calciomercato Roma, il punto reparto per reparto

Calciomercato Roma, gli esuberi da piazzare

Una buona notizia per la Roma è arrivata nella scorsa settimana, con il Rennes che avrà ancora in prestito Nzonzi, liberando i giallorossi dal suo pesante ingaggio. Il Granada – come sottolinea Il Corriere dello Sport – riscatterà l’altro centrocampista Gonalons. Anche il Sassuolo dovrebbe riscattare l’attaccante Defrel.

Da definire ancora il futuro di altri giocatori. Non solo Florenzi, Kardsorp, Olsen e Coric, che rientreranno dai rispettivi prestiti. Ma anche quei giocatori i cui ingaggi pesano davvero tanto sul bilancio della Roma, vale a dire ad esempio Pastore, Perotti, Juan Jesus. Petrachi spera di trovare una sistemazione per tutti loro.

E poi rimane il nodo Schick da sciogliere. L’attaccante si trova al Lipsia, club che ha il diritto di riscattarlo a 29 milioni di euro, se la sua squadra andrà in Champions. Il Lipsia vuole uno sconto e alla fine un compromesso si troverà, visto che pure il giocatore pare intenzionato a rimanere in Germania.