Calciomercato Roma, due alternative per il post-Smalling

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:11

Il calciomercato Roma dipende molto dal nodo Smalling. Un nodo complicato da sciogliere, del quale ormai si parla da settimane. Il giocatore – arrivato nella capitale in prestito oneroso – è stato un grande protagonista dell’annata giallorossa, è tornato a giocare su grandi livelli e sarebbe senz’altro stato convocato anche in nazionale se il Coronavirus non avesse fermato tutto.

Calciomercato Roma
Smalling @ Getty Images

Smalling resta o no alla Roma? La risposta oscilla tra il sì e il no da tempo, con esito negativo che però sta prendendo sempre più consistenza. Il giocatore sarebbe pronto a tornare in Premier League, dove ha molti estimatori. Fonseca ha speso più volte parole d’elogio verso il centrale, con la speranza che la sua volontà possa essere decisiva in una trattativa con lo United sempre più complicata.

Il Manchester continua sulla sua linea, per il giocatore chiede non meno di venti milioni di euro. Troppi, sia per il momento storico che il calcio sta vivendo, sia perché comunque parliamo di un giocatore che ha superato i trent’anni. Un investimento che sarebbe complicato da ammortizzare.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, Coric tornerà nella capitale

Calciomercato Roma: sguardo alla Premier

E allora è logico che la Roma inizi a guardare altrove per rinforzare la sua difesa, sempre con l’obiettivo di limitare le spese. Il Corriere dello Sport sottolinea che sono due le alternative di Smalling, sempre da poter prendere in Premier League. Sempre giocatori di grande esperienza anche a livello internazionale, Il primo è Dejan Lovren del Liverpool con il contratto in scadenza nel 2021, il secondo è Jan Vertonghen, a breve svincolato dal Tottenham. E’ proprio il belga a intrigare di più, nonostante il suo ingaggio difficilmente rientrerà nel tetto imposto dal club, perchè mancino di piede.