Roma, Veretout tra serie A, playoff e la nazionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:59

Jordan Veretout sarà uno dei sicuri protagonisti della Roma nel momento in cui la serie A riprenderà a giocare. Il centrocampista francese, perno della squadra di Fonseca, ha rilasciato una intervista in patria a “Le Parisien” nella quale ha parlato del lockdown e anche della ripartenza del campionato.

Veretout
Jordan Veretout @Getty Images

«Il presidente del sindacato dei giocatori italiani ha chiesto quattro settimane di allenamenti prima della ripartenza e io condivido questa opinione» ha detto Veretout, che ha spiegato anche «abbiamo seguito un programma di allenamenti durante la sosta e il club non ha lesinato sui mezzi per offrirci le migliori condizioni possibili di preparazione. Pertanto, il periodo di un mese mi sembra sufficiente per non espormi al rischio di lesioni. La salute dei giocatori deve sempre prevalere».

LEGGI ANCHE –>> Calciomercato Roma, Kolarov ha sciolto le riserve sul suo futuro

Ipotesi playoff per finire la serie A

Veretout non esclude l’ipotesi playoff dei quali si è parlato nei giorni scorsi. «Se viene scelta questa formula, perché no» – conferma il centrocampista – Che però dice anche come «secondo me la soluzione migliore sarebbe quella di arrivare alla fine della competizione giocando le ultime dodici giornate. Ci adatteremo e non dobbiamo dimenticare anche l’Europa League con un doppio scontro con il Siviglia che ci attende».

Veretout vuole fare bene con la Roma perché ha un altro grande traguardo da raggiungere. «La maglia blues rimane un obiettivo, è sempre nella mia testa. Sono fortunato a giocare in uno dei più grandi club italiani. Devo continuare a farlo bene per sperare di essere chiamato un giorno in nazionale. C’è ancora molta strada da fare, ma perché no. Se dovessi essere chiamato sarebbe uno dei giorni più felici della mia vita da calciatore».