Futuro AS Roma tutto da scrivere, dalla cessione allo sponsor: le ultime

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55
James Pallotta
James Pallotta @Getty Images

NOTIZIE AS ROMA FUTURO SOCIETÀ E SPONSOR – E’ notizia la fine del rapporto anticipato tra i giallorossi e la Nike, ‘baffo’ americano che dal 2013 fornisce il materiale tecnico alla società capitolina. Adesso si ripartirà da zero, con Francesco Calvo, il Chief Operating Officer, che pochi anni fa, quando alla Juventus ricopriva il ruolo di direttore commerciale e marketing, fece stipulare un contratto da 50 milioni di euro all’anno con l’Adidas.

Sponsor Roma, chi offre di più vince

Come riporta l’edizione odierna de ‘Il Tempo’, quest’ultima nominata potrebbe essere una delle valide alternative alle tante opzioni sul tavolo: dalla Under Armour alla Umbro, passando per New Balance e Puma. Insomma la ‘de-americanizzazione’ (vedendolo anche in chiave societaria) ha fatto il suo primo passo, ma chi paga di più, produrrà le maglie, del futuro, anche se, rimane la concreta possibilità che per la stagione 2021-22 la Roma scenda in campo con divise senza logo, come successe nella stagione 2013/2014. Oggi la Roma percepisce circa 5 milioni di euro all’anno dalla Nike, e ne vorrebbe racimolare almeno 10.

Cessione AS Roma, la situazione

Dopo la smentita di ieri di Fahad El-Bakar, facente parte del fondo Kuwait, che assomiglia più ad una notizia partorita dal mondo politico, ad oggi l’unico passo concreto è stato fatto da Dan Friedkin, fermo sui 575 milioni di euro. Da non sottovalutare però, sempre seocndo il noto quotidiano, che il presidente attuale James Pallotta abbia più tavoli aperti. Dal misterioso gruppo sudamericano presentato da Franco Baldini, ad una terza nuova pista, ancora top secret.