Roma, con Pellegrini ko può scoccare l’ora di Zaniolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:00

La Roma deve fare i conti per questo finale di stagione con l’infortunio rimediato da Lorenzo Pellegrini. Una frattura nasale per la quale il centrocampista sarà operato già nella giornata odierna.

Roma

I tifosi giallorossi attendono con ansia di sapere quando il numero sette potrà rientrare in campo. Per adesso le partite da giocare per la squadra di Fonseca sono tre. Le ultime due di serie A contro Torino e Juventus, quindi la sfida di Europa League contro il Siviglia. Un match secco che potrebbe dare il lasciapassare per la Final Eight.

Ed è probabilmente per il match contro gli spagnoli che si cercherà di recuperare il calciatore, difficilmente sarà rischiato prima. Non bisogna infatti dimenticare che contro il Siviglia Fonseca non avrà a disposizione Veretout, squalificato.

LEGGI ANCHE –>Serie A, i voti di Roma-Fiorentina 2-1

Roma, Fonseca deve scegliere il sostituto di Pellegrini

Chi gioca allora contro Torino e Juventus? Il “buco” sulla trequarti da chi sarà colmato? Di sicuro c’è che in quel ruolo la Roma ha tante alternative, quindi il tecnico portoghese non avrà problemi. Non è da escludere che possa arrivare l’ora del ritorno in campo dal primo minuto di Niccolò Zaniolo. Il numero 22 giallorosso continua a crescere dopo l’infortunio e contro il Torino potrebbe essere un test importante per capire quanta autonomia ha nelle gambe. Ma non bisogna dimenticare nemmeno l’opzione Carles Perez. Lo spagnolo ha sempre risposto alla grande quando è stato chiamato in causa. E potrebbe avere altre chance. Difficile invece vedere nell’undici titolare Perotti e Kluivert, quest’ultimo penalizzato dal cambio di modulo.

LEGGI ANCHE —>Roma, infortunio Pellegrini: le condizioni del centrocampista