Roma-Juventus, Fonseca anticipa tutta la formazione di domani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:38

Roma-Juventus, alla vigilia del big match di domenica ha parlato l’allenatore giallorosso Fonseca anticipando la formazione che scenderà in campo.

Roma-Juventus
Fonseca @getty images

Da quando è arrivato a Roma, questo per Paulo Fonseca è uno dei periodi più difficili. Il campionato è appena iniziato, ma dopo la grigia prestazione di Verona, nonostante tutte le scusanti, si parla già di un possibile esonero e dell’arrivo di Massimiliano Allegri al suo posto. Fonseca è stato confermato dalla nuova proprietà Friedkin e ieri Guido Fienga ha confermato ufficialmente che l’allenatore non è a rischio esonero. Certo, questa partita contro la Juventus sarà molto importante per il suo futuro: un’eventuale sconfitta, dopo quella a tavolino contro il Verona, metterebbe subito in salita il campionato dei giallorossi.

Tanti i temi in ballo, incluso naturalmente quello del calciomercato dove mancano ancora i rinforzi richiesti in difesa e attacco. Ecco le parole di Paulo Fonseca nella conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Juventus.

Roma-Juventus, le parole di Fonseca

Roma-Juventus
Paulo [email protected] images

Fonseca stupisce subito. Appena iniziata la conferenza stampa, ha annunciato quella che sarà la formazione ufficiale, a meno di problemi dell’ultima ora.

Questa la formazione, schierata col 3-4-2-1: Mirante; Ibanez, Mancini, Kumbulla; Santon, Pellegrini, Veretout, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko.

In campo ci sarà Dzeko: “Sì, ci ho parlato diverse volte. Edin è molto motivato, si è allenato molto bene e domani giocherà”. E sempre a proposito di Dzeko, Fonseca ha detto che non è vero che il calciatore ha rifiutato a Verona su sua richiesta di entrare in campo.

La formazione con il falso nove può essere riproposta in assenza di Dzeko?
Mi è piaciuto Mkhitaryan da 9, ma se abbiamo un attaccante come Dzeko non ha senso utilizzare Miki in quel ruolo. Può succedere se abbiamo bisogno, ma il nostro attaccante è Dzeko.

A che punto siamo del progetto?
Se possiamo fare un paragone con la prima partita col Genoa dello scorso anno e quella di Verona, è chiaro che la squadra stia meglio. È importante vedere questo.

Quanti calciatori mancano ancora alla Roma sul mercato?
Sono totalmente concentrato sulla partita di domani contro la Juventus e non voglio parlare di mercato.

Cosa è cambiato per quanto riguarda l’arrivo di Smalling da una settimana all’altra?
Dobbiamo pensare solo a Roma-Juventus.

Ha parlato con Friedkin? Qual è il vostro obiettivo stagionale?
Da quando sono arrivati qui io parlo tutti i giorni con loro, lavoriamo tutti insieme per mettere in piedi una squadra più forte. L’obiettivo è fare meglio dello scorso anno.

Come stanno Bruno Peres e Karsdorp?
Bruno Peres ha lavorato con noi solo questa settimana, non è ancora pronto per giocare dall’inizio. Karsdorp ha lavorato ieri individualmente e non è pronto.

Cosa cambia con Pellegrini schierato a centrocampo?
Con lui possiamo uscire più velocemente per attaccare, con un uomo più vicino ai tre davanti.

Che Juventus si aspetta domani? L’ha vista diversa?
Ha un allenatore giovane come Pirlo, ha un grande futuro. Ho visto la partita con la Samp, sono più dinamici, fanno movimenti diversi, mi è piaciuta molto. Fanno tanto pressing, soprattutto sugli esterni.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, con Allegri può arrivare un nuovo regista