Roma, risposta piccata di Fonseca all’agente di Diawara

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:46

Udinese-Roma, alla vigilia dell’importante trasferta ha parlato l’allenatore giallorosso Fonseca: non è mancata una frecciata all’agente di Diawara.

Roma-Juventus
Fonseca @getty images

L’allenatore della Roma Paulo Fonseca non ha preso bene le parole dell’agente di Diawara che si è lamentato nei giorni scorsi: “Mi hanno sorpreso le parole dell’agente di Diawara perché lui ha giocato quasi sempre e lui è un giocatore molto importante per la squadra. Con lui non ho nessun problema. Se pensa che può mettermi pressione con queste dichiarazioni, ha sbagliato. Diawara è un giocatore molto importante per me e sta lavorando molto bene”.

Stavolta Fonseca non ha dato particolari indicazioni sulla formazione, anche se molto probabilmente verrà confermata quella che ha pareggiato contro la Juventus con il dubbio riguardante la fascia destra.

Sul ruolo di Pellegrini: “Per me può giocare in differenti posizioni, per me può fare bene in più ruoli e ha giocato benissimo contro la Juve.

Udinese-Roma, le altre parole di Fonseca

Roma-Juventus
Paulo [email protected] images

Ha fatto solo tre sostituzioni nella prima partita e due nella seconda, ha poca fiducia di chi è in panchina?
No, ho fiducia di tutti quelli che sono qui. Ne ho già parlato dopo la partita, non ho altro da dire.

Con le grandi squadre la Roma ha fatto grandi prestazioni ma non ha mai vinto. Cosa manca per il definitivo salto di qualità?
È vero che abbiamo fatto buone partite contro le grandi squadre. Abbiamo fatto più che creare situazioni per vincere le partite. Non è facile trovare chiare situazioni da gol come abbiamo fatto con le big. Quello che manca è fare gol, chiudere le situazioni che abbiamo creato.

L’Udinese è brava a chiudere gli spazi tra le linee. Saranno importanti i trequartisti e gli esterni per attaccare la profondità?
È una partita totalmente diversa, ci aspettiamo una squadra che difende basso senza spazio tra le linee. La profondità sarà un momento importante per noi, per cercare gli spazi e attaccare la porta. Ma è una partita di pazienza, in cui dobbiamo scegliere il miglior momento per attaccare gli spazi. È una partita diversa, tutte le grandi squadre hanno avuto difficoltà a Udine perché difendono bassi e pronti a uscire velocemente in contropiede.

Si aspetta i gol degli attaccanti che nelle prime due sono rimasti a secco?
Di tutti i giocatori, mi aspetto che tutti possano fare gol. La verità è che abbiamo sempre creato, non è importante chi fa gol ma che la squadra concretizzi le opportunità che crea. È una conseguenza naturale, gli attaccanti inizieranno a fare gol.

È contento che il mercato stia chiudendo?
Il mercato aperto non è mai facile da affrontare per gli allenatori, io sono uno che vuole che il mercato chiuda perché poi è più facile lavorare con la squadra. In questo momento siamo vicini alla chiusura, poi sarà più facile lavorare con tutti i giocatori.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, con Allegri può arrivare un nuovo regista