Calciomercato Roma, a gennaio movimenti sulle fasce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:06

Calciomercato Roma, con l’arrivo dei Friedkin al timone della società, i tifosi giallorossi speravano in una campagna acquisti più scoppiettante. Alla fine della fiera però, sono arrivati soltanto quattro giocatori, ovvero Kumbulla, Smalling, Pedro e Borja Mayoral. 

Roma

Un mercato low cost dovuto soprattutto alla non felice situazione economica delle casse del club capitolino, ma anche all’assenza di un direttore sportivo.

A parte quindi la zona centrale della difesa e l’attacco, la rosa è rimasta praticamente invariata rispetto alla scorsa stagione. Tradotto in termini tecnici, alcune lacune presenti in organico non sono state colmate a dovere. Osservando attentamente la situazione, salta subito all’occhio che la Roma potrebbe avere dei problemi sulle fasce durante quest’anno calcistico.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, rinnovo in arrivo: 3 milioni a stagione più bonus

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, a gennaio sarà assalto al bomber

Calciomercato Roma, la situazione delle fasce

Roma
Bruno Peres (Getty Images)

Analizzando nel dettaglio la situazione, sulla zona destra del campo la rosa capitolina annovera tre alternative, ovvero Karsdorp, Bruno Peres e Santon. Il terzino olandese, rientrato a Trigoria dopo il prestito al Feyenoord, sembrava essere sul piede di partenza. Quando sembrava tutto fatto per il suo trasferimento all’Atalanta, i bergamaschi hanno preferito virare su un’altra alternativa. Morale della favola, Karsdorp è rimasto nella Capitale e le sue buone prestazioni durante le amichevoli prestagionali, hanno convinto Fonseca a dargli una chance. Il problema però è che le sue condizioni fisiche sembrano essere sempre precarie e poco affidabili.

Bruno Peres invece, dopo le buone prestazioni offerte alla ripresa del campionato post lockdown, in questo inizio di stagione è apparso ancora in ritardo di condizione, forse anche a causa della positività al Coronavirus che lo ha costretto a stare lontano dai compagni durante la preparazione. Per quanto riguarda Santon, c’è da dire che la società giallorossa ha cercato di piazzarlo ovunque fino all’ultimo giorno di mercato e, forse, viene ancora considerato un esubero dalle parti di Trigoria. In conclusione, allo stato attuale delle cose, nessuno dei tre giocatori rappresenta una garanzia di rendimento che possa far dormire sonni tranquilli.

Discorso diverso sulla corsia sinistra, dove Leonardo Spinazzola ha dimostrato di poter essere titolare a pieno diritto. Il problema in questo caso, è rappresentato dall’alternativa. Calafiori infatti, è sicuramente un giovane di belle speranze, ma ha il difetto dell’inesperienza.

Come scritto anche oggi da Gianluca Piacentini sulle pagine del Corriere della Sera, è probabile che la società giallorossa nel mercato di gennaio, correrà ai ripari per risolvere questi problemi, quando dovrebbe esserci anche (e finalmente) un nuovo direttore sportivo.

Nello stesso tempo non è escluso che qualcuno possa lasciare la Capitale.