Young Boys-Roma, Fonseca: “Importante vincere, ora testa al Milan”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:41

Missione compiuta per la Roma, che ha agguantato i suoi primi tre punti in Europa League con un successo in Svizzera.

Roma

Lo Young Boys era passato in vantaggio dopo meno di un quarto d’ora grazie ad un calcio di rigore e la formazione giallorossa, scesa in campo con un undici inedito, ha faticato parecchio nella prima frazione di gioco per trovare i giusti equilibri. Meglio è andata nella ripresa, quando Fonseca ha gettato nella mischia tutti i big. Prima è arrivato il pareggio di Bruno Peres su assist di Dzeko, quindi il sorpasso ad opera di Kumbulla che ha insaccato di testa un cross di Mkhitaryan.

LEGGI ANCHE —>>Calciomercato Roma, il retroscena sul talento olandese

Roma, le parole nel post gara di Fonseca

Ai microfoni di Sky Sport Fonseca ha analizzato la partita dopo il novantesimo. “E’ stata una partita difficile, lo Young Boys in casa non è semplice da affrontare, ha vinto qui le ultime 15 gare e anche la Juve ci ha perso due anni fa. Ci siamo adattati con difficoltà su questo terreno di gioco” ha spiegato il portoghese. Che ha schierato molti elementi che non giocavano da tempo. “E’ stato importante giocare per chi non lo fa tanto, parlo di Jesus, Fazio e Lopez. Hanno giocato una buona partita” spiega Fonseca. Che ora guarda inevitabilmente avanti: “Era importante vincere ma ora abbiamo tante gare da qui alla fine, dobbiamo pensare al Milan. Era un rischio far riposare alcuni giocatori, ma era importante farlo. Non abbiamo molti elementi, vediamo come staranno i calciatori dopo questa partita”.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, un candidato si tira fuori per il ruolo di ds