Roma, giovani in vetrina: prima di Calafiori altro rinnovo e futuro blindato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:27

Roma, i giovani sono in vetrina: soprattutto dopo la prova di Calafiori in Europa League. La società punta al suo rinnovo. 

Zalewski positivo al Covid
Zalewski è uno dei prossimi che potrebbe debuttare (Getty images)

Nelle scorse settimane la Roma ha fatto vedere senza possibilità di smentita, che ai ragazzi che stanno dominando il campionato Primavera tiene particolarmente. Un susseguirsi di rinnovi per chi ha dimostrato di poter anche stare nel giro della prima squadra. L’ultima prestazione da incorniciare è arrivata da Riccardo Calafiori: condita anche da un gol stupendo.

Ma non è l’unico, perché come scrive il “Corriere dello Sport” questa mattina, sono diversi gli elementi che oltre al fatto di aver firmato il contratto, saranno insieme a Fonseca da qui a fine stagione: Zalewski, Bove, Ciervo, Providence e Milanese hanno già rinnovato. Manca solamente Calafiori (accordo in arrivo) mentre Tripi dovrebbe mettere nero su bianco già la prossima settimana.

LEGGI ANCHERoma-Sassuolo probabili formazioni: ultimi dubbi per Fonseca

Roma, il progetto giovani ha portato a grandi risultati

Bruno Conti
Bruno Conti @getty images

L’ultima nidiata in grado di far accendere molte speranze alla società giallorossa è stata quella dei ‘98-‘99: Marchizza, Tumminello, Scamacca, Frattesi, Luca Pellegrini, Antonucci e Marcucci. Elementi in grado di rimanere in pianta stabile in un undici titolare in Serie A. La supervisione del progetto giovani è affidata a Bruno Conti, che ha raggiunto un risultato notevole: metà dei ragazzi dell’attuale Primavera sono partiti dall’Under 10, entrando quindi da bambini a Trigoria.

L’obiettivo è quello di continuare su questa strada che può sicuramente portare a dei risultati importanti nel futuro. La Roma (in attesa di Pinto) cercherà adesso di chiudere velocemente i rinnovi che mancano. Soprattutto quello di Calafiori: l’accordo con l’agente del calciatore Mino Raiola dovrebbe essere raggiunto a breve. Anche perché Riccardo ha dimostrato con quel bacio della maglia dopo la rete allo Young Boys, di non volersi muovere dalla Capitale.

LEGGI ANCHERoma, Gosens positivo al Covid: potrebbe saltare il match con i giallorossi