Roma-Samp, le parole di Fonseca in conferenza stampa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

Roma-Samp, il tecnico portoghese ha parlato in conferenza stampa: ecco le ultime di formazione in vista della gara di domani 

Roma
Fonseca ha parlato in vista della gara contro la Sampdoria di domani (getty images)

La squadra sta bene, siamo ritornati motivati. Ci siamo allenati bene in questi giorni. E siamo pronti ad iniziare il nuovo anno nel modo migliore”.

”Ci siamo già sentiti con Tiago Pinto, e adesso vediamo quando arriva per confrontarci in maniera ancora più approfondita”. Il nuovo general manager giallorosso è atteso già nelle prossime ore nella Capitale.

Dubbi sull’impiego di Cristante: “Domani vediamo se giocherà”. Si prospetta una nuova panchina per il centrocampista.

”Non entro nella vita provata dei giocatori, quando sta con noi è un professionista” ha spiegato Fonseca parlando di Zaniolo, al centro del gossip in questi giorni.

Su Pastore: “Non è pronto, si è fermato tanto tempo. Ha bisogno di lavoro specifico”.

”Ripeto, abbiamo lavorato bene in questi giorni. I ragazzi sono molto motivati, e in questo modo è tutto più facile. Fisicamente stiamo bene”.

“Non abbiamo avuto un buon arbitraggio con il Sassuolo. Ma non sono preoccupato dalla designazione di Guida”.

LEGGI ANCHE: Roma, Zaniolo e i social: il contratto può attendere

 

Roma-Samp, Fonseca sul lavoro della squadra

Roma
Fonseca (Getty images)

“Ci siamo fermati solamente pochi giorni. Alla ripresa abbiamo fatto un lavoro individuale per precauzione sul Covid”.

”La Samp sta facendo un buon campionato. Ranieri è un grandissimo allenatore. Mi aspetto domani una partita veramente difficile, contro una grande squadra e un grande allenatore”.

Poche le indicazioni arrivate da Fonseca sugli uomini che verranno impiegati domani. Solamente sul Cristante il tecnico portoghese si è esposto, facendo intuire che domani non scenderà in campo.

Anche su Pastore è stato molto chiaro: ancora è presto per rivederlo in campo. Ci vorrà del tempo per rivedere l’argentino con la squadra dopo i problemi fisici che lo hanno tenuto lontano dai campi per molto tempo.