Calciomercato Roma, bluff Ancelotti | Doppio gioco Everton

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:38

Calciomercato Roma, il nuovo generale manager Pinto è a lavoro per il nuovo attaccante: rimane il ballottaggio tra El Shaarawy e Bernard.

Carlo Ancelotti (getty images)

Nonostante le dichiarazioni di Ancelotti, il tecnico dell’Everton che spiega che Bernard difficilmente partirà, la sensazione è che il l’allenatore italiano lascerebbe partire volentieri l’esterno se questo desse la possibilità alla sua squadra di inserire Olsen nella trattativa. Commenti di facciata quindi, per non arenare dei discorsi che sono già stati imbastiti spiega il Corriere dello Sport. 

Pinto si muove, sotto questo aspetto, su due fronti. Il primo rimane comunque quello che porta a El Shaarawy, ma non sarà facile convincere lo Shangai a cedere gratuitamente il Faraone visto che ha ancora un anno e mezzo di contratto. Ed è per questo motivo che non si può rimanere con le mani in mano. Se le cose andassero male deve essere pronta una valida alternativa.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, l’agente tratta con il club per la rescissione

Calciomercato Roma, l’attaccante rimane la priorità

Calciomercato Roma Bernard
Bernard ©️Getty Images

Pinto spera presto di superare la malattia che lo ha ricolpito quando è atterrato a Roma per potersi muovere attivamente sul mercato e non solo chiuso nel suo ufficio di Trigoria dove tiene continui colloqui telefonici. Appena si sarà ristabilito sicuramente cercherà intanto di piazzare qualche esubero all’interno della rosa di Fonseca per poi concentrarsi immediatamente sulle entrate.

E oltre al terzino, la priorità in questo momento rimane sempre quella dell’attaccante, con Perez che non ha convinto del tutto e con Pedro che per motivi fisici non garantisce al momento continuità. Fonseca ha in mente di tenere Pellegrini basso al fianco di Veretout per poter guadagnare un uomo che si sappia inserire con facilità alle spalle dei difensori avversari. Ma al momento il romano è impiegato come trequartista appunto per l’assenza di quell’elemento che possa giocare alle spalle di Dzeko. Rimane quindi importante riuscire a portare a casa almeno uno tra ElSha e Bernard. Chi sia non importa, ma la punta serve.