Espulsione Obiang, la polemica dei tifosi della Roma corre sui social

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:25

Roma, l’espulsione di Obiang di ieri sera ha scatenato sui social i tifosi giallorossi che ricordano l’intervento su Pellegrini

Obiang, ieri è stato espulso per un intervento su Chiesa (getty images)

Nel tempo in cui gli stadi sono off limits, non mancano comunque le polemiche, alimentate come sempre dalle immagini televisive e da alcune scelte arbitrali che evidentemente non sono omogenee. E allora ieri sera è successo che Obiang del Sassuolo è stato espulso per un intervento su Chiesa alla fine del primo tempo. Dopo che l’arbitro è andato al monitor. Cosa che qualche settimana fa non si è vista.

Perché l’entrata del calciatore della formazione allenata da De Zerbi, è molto simile a quella che lo stesso ha fatto su Pellegrini in Roma-Sassuolo. Ma in quel caso le cose sono andate in maniera diversa: il direttore di gara non è stato chiamato dal Var e allora per il neroverde solamente giallo. La partita finì in pareggio. Due punti che potrebbero pesare sul percorso della Roma.

LEGGI ANCHE: Voti Roma-Inter | Pellegrini top, Spinazzola flop

Espulsione Obiang, la polemica impazza

Infortunio Pellegrini
Obiang e Pellegrini  @ Getty Images

E allora ecco che i tifosi della Roma giustamente si sono scatenati. “A Torino il Var era acceso”; “Chissà come mai non è stato fatto lo stesso per la Roma”; “Il Sassuolo incontra la Juve e le regole tornano al loro posto, gli arbitri vedono e il Var funziona. E’ tutto fantastico”. Il tono dei tweet dei tifosi giallorossi è questo. Il motivo è molto semplice: all’Olimpico non andò allo stesso modo.

Quello che ovviamente manca in tutto questo è l’uniformità delle scelte da parte degli arbitri che decidono di utilizzare il video a proprio piacimento senza regole ben precise. Quella partita contro il Sassuolo portò addirittura all’espulsione di Fonseca alla fine del primo tempo, una cosa rara, vista la grande diplomazia che il tecnico portoghese, anche a livello di comunicazione nei confronti delle scelte dei vari direttori di gara, ha sempre dimostrato da quanto è in Italia. I tifosi giallorossi quindi chiedono solamente una cosa: uniformità.