Calciomercato Roma, per Dzeko si riapre una pista inglese: contatti in corso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:46

Calciomercato Roma, ore decisive per il futuro di Dzeko: difficile piazzarlo in Italia a Inter e Juventus per questioni più che altro economiche, è stato proposto al West Ham. 

Calciomercato Roma, Dzeko
Dzeko, è ai saluti (getty images)

Partiamo dal fatto che il rapporto tra Edin Dzeko e Paulo Fonseca sarà difficile da risanare. Anzi, sarà proprio durissima rimettere le cose a posto dentro lo spogliatoio giallorosso. La scelta del tecnico portoghese – in qualche modo anche avallata dalla società – di escludere dalla lista dei convocati il bosniaco, nonostante le assenze, è il segnale che ormai non c’è più nulla da fare tra i due.

Arriva il momento di cercare di piazzare l’attaccante, ai ferri corti con Fonseca da agosto e che era già stato venduto in estate. Difficile – scrive il “Corriere dello Sport” – riuscire a darlo in Italia. E allora, sempre secondo il quotidiano romano, un agente lo avrebbe proposto al West Ham. La società inglese ha venduto Haller all’Ajax nel corso di questa finestra di mercato ed è alla ricerca di una punta. Ci ha provato con Simeone, ma il Cagliari non se ne vuole privare. E di conseguenza potrebbe entrare in corsa Dzeko ormai ai saluti.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, agente a Trigoria: incontro con Pinto

Calciomercato Roma, rapporto incrinato da tempo

paulo fonseca
Paulo Fonseca @getty images

Il rapporto tra il capitano e l’allenatore è incrinato da dopo la gara contro il Siviglia. Ed è definitivamente scoppiato martedì sera. Dzeko è stato pizzicato nel momento di massima confusione dentro il terreno di gioco dell’Olimpico mentre, con le mani imprecava. “Ma chi siamo?” si domandava l’attaccante, che aveva capito la questione delle sei sostituzioni e che nemmeno ci credeva si potesse arrivare a così tanto.

Nel cuore dell’Olimpico sono volate parole grosse tra i due contendenti. Qualcuno si è anche messo in mezzo per evitare che la cosa potesse anche degenerare, secondo il racconto del “Corriere dello Sport”. Ma fortunatamente poi è finita lì. I provvedimenti sono arrivati nei giorni immediatamente successivi dopo anche l’ammutinamento della squadra che non è scesa in campo per l’allenamento mattutino. Rinviato poi al pomeriggio. Il resto è storia di ieri. Una brutta pagina.